You are here: /

the murder of my sweet: divanity

data

30/01/2010
90


Genere: Heavy Gothic
Etichetta: Frontiers
Distro:
Anno: 2009

Ottimo debutto, sotto l’ala protettrice della Frontiers, per gli svedesi The Murder Of My Sweet, band che si potrebbe senza ombra di dubbio definire un vero e proprio crocevia tra il mondo del metal e quello del pop. Infatti questo lavoro propone delle deliziose sonorità gothic sapientemente miscelate da sottili contaminazioni emo e da azzeccatissime inflessioni mainstream (per averne un chiara idea consiglio vivamente di ascoltare l’attraente brano "Follow The Rain"). Ciò che rende questo lavoro un piccolo gioiello di inestimabile valore è la presenza sia di orchestrazioni che di ottimi riff di chitarra terribilmente malinconici ma che non diventano mai troppo zuccherosi. A completare il tutto ci pensa l’ottima prova vocale di Angelica Rylin, che si districa in maniera magistrale e quasi epica tra pezzi sinfonici del calibro di "Kiss Of Death" fino a delle autentiche mazzate sonore come la tagliente e detonante "Revolution". Il tutto condito dalla maniacale produzione di sua magniloquenza Daniel Flores. Per concludere non resta che fare nuovamente i complimenti sia alla band per aver dato alle stampe un autentico capolavoro sia alla Frontiers per aver creduto in un gruppo che sicuramente potrà divenire molto di più di un semplice e scontato side project.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Mdslide

METAL DAYS - WEEKEND OF SOLACE
- Tolmin

Il festival Metal Days era stato cancellato, ma gli organizzatori, con minimo preavviso, visto l'opportunità di organizzare qualcosa di simile e forti di 2000 potenziali adesioni richieste via web entro una certa data per portare avanti il processo organiz...

Sep 23 2021

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web