You are here: /

BRITNY FOX: Voglia di ristampe

Britny fox cover

La seconda metà degli anni ’80, periodo battezzato con molta ironia hair metal dagli americani, rimarranno irripetibili, soprattutto per quella generazione che ha avuto la fortuna (come il sottoscritto) di viverlo in pieno. MTV mise in brevissimo tempo i Britny Fox in high rotation: serbo un affettuoso ricordo di quel pomeriggio quando li vidi per la prima volta sullo schermo della TV di casa. Appena partirono le prime note di ‘Girlschool’ (video clip azzeccatissimo) pensai ad una sorta di Poison più ruvidi, ad un riuscito mix con i primi Cinderella (entrambi gli ensamble sono originari di Philadelphia), grazie al loro stile glamour elegante, quasi regale, ma forti di un suono decisamente graffiante. Di strada ne ha poi fatta il debutto, il quartetto si conquistò i favori della critica, addirittura su qualche rivista specializzata del periodo si ipotizzava il passaggio del testimone con i Kiss, ma senza scalfire la storia del Bacio, ‘Dizzy’ Dean e soci si portarono a casa il disco d’oro, grazie anche al contributo degli altri tre singoli ‘Long Way To Love’, ‘Save The Weak’ e Fun In Texas’. John Jansen in cabina di regia, nel suo curriculum personale vanta collaborazioni con Jimi Hendrix, Meatloaf, Bonnie Tyler, Faster Pussycat, Dirty Looks e moltissimi altri artisti, è stato determinante nel rendere il suono dei quattro volponi metallico, elettrico ed immediato.

Nell’arco di un solo anno ‘Boys In Heat’ bissa il successo, seppur in tono minore, ma soprattutto si rileva il miglior disco nella fulminante carriera dei Britny Fox. Raccolto in una bellissima copertina realizzata da Barry Jackson (c’è il suo estro dietro le immagini di ‘The Last In Line’ di R.J. Dio ed ‘Afterburner’ e ‘Recycler’ dei texani ZZ Top), la scrittura ci consegna una band più matura e consapevole dei propri mezzi, con in dote una manciata di canzoni toste (‘In Motion’, ‘Standing In The Shadows’, ‘Living On A Dream’ e ‘Plenty Of Love’ tra le mie preferite), tra cui una riuscitissima versione di ‘Hair Of The Dog’ pescata dal repertorio dei Nazareth, supportate da una produzione stellare, griffata dal mago dei suoni Neil Kernon: Dokken, Kansas, Autograph, Queensryche e Shy, solo per cintarne alcuni dei suoi assistiti. La Rock Candy ristampa i primi due album in audio remastered, senza snaturarne lo spirito divertente dei due lavori, con un suono decisamente corposo ed ottimamente definito: peccato non vi siano bonus track.

P 1988-1989/2021 Rock Candy Records

Tracklist 'Britny Fox':
01. Girlschool
02. Long Way To Love
03. Kick'N'Fight
04. Save The Weak
05. Fun In Texas
06. Rock Revolution
07. Don't Hide
08. Gudbuy T'Jane
09. In America
10. Hold On
 
Tracklist 'Boys In Heat'
01. In Motion
02. Standing In The Shadows
03. Hair Of The Dog
04. Livin' On A Dream
05. She's So Lonely
06. Dream On
07. Long Way From Home
08. Plenty Of Love
09. Stevie
10. Shine On
11. Angel In My Heart
12. Left Me Stray
13. Longroad
 
Line-up:
 
"Dizzy" Dean Davidson: lead vocals, rhythm guitar
Michael Kelly Smith: lead guitar, background vocals
Billy Childs: bass guitar, background vocals
Johnny Dee: drums, percussion, background vocals
 
Discography:
1988 - Britny Fox
1989 - Boys In Heat
1991 - Bite Down Hard
2003 - Springhead Motorshark

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Idles 2022sez

IDLES
Rock In Roma - Roma

A giudicare dal pubblico accorso - un mix ben assortito di nuove leve, vecchi rockers, darkettoni e di qualche ascella pezzata che non manca mai - che ha riempito quasi completamente il Red Stage del Rock in Roma, facendo sì che fossimo praticamente appiccicat...

Aug 2 2022

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web