You are here: /

VICTORY: Gods Of Tomorrow

data

17/12/2021
83


Genere: Hard Rock, Melodic Metal
Etichetta: AFM Records
Distro: Audioglobe
Anno: 2021

Alcuni mesi dopo aver impresso per la quinta volta il sigillo alla sua carriera solista, quella vecchia volpe di Herman Frank decide di rispolverare la sua creatura a nome Victory che assieme ai bavaresi Bonfire fornirono un contributo fondamentale allo sviluppo della scena hard & heavy teutonica, con un capolavoro quale 'Temple Of Gold' marchiato a fuoco dalla fenomenale voce di Fernando 'Toro Loco' Garcia. Sono passati ben dieci anni da 'Don't Talk Science', passato pressochè inosservato, ed è per questo che Herman si ripropone con lo scopo di avvicinarsi ai fasti del passato con una formazione nuova di pacca, spicca l'arruolamento del vocalist svizzero Gianni Pontillo che forse non avrà la valenza di Garcia, ma sa incidere eccome con una timbrica che potrebbe ricordare il compianto Steve Lee senza comunque arrivare a forme di adulazione. Precisissimo in ogni dettaglio a partire dall'artwork, Herman non ha assolutamente dimenticato come si scrivono pezzi di sostanza, gagliardi, ammiccanti, insomma tutto quello che serve per assecondare i gusti di coloro che apprezzano la musica melodicamente hard, ma mai zuccherosa. La partenza è ipercazzuta con "Love & Hate", riff incandescente e guitar solo azzeccato, con le successive title track e "Cut To The Bone" i Victory evidenziano il loro lato più granitico. Uno degli highlight è certamente "Dying in Your Arms" dove ci lasciamo ammaliare dall'eleganza delle linee vocali e da tonalità più suadenti. "Into The Light" si avvicina decisamente al materiale solista di Herman con la sua carica travolgente mentre "My Own Desire" è un splendido flashback a tinte ottantiane con la voce di Gianni che si sposa perfettamente con il vigore atletico della sezione ritmica e del riffing del duo Frank/Pesin, il ritornello poi è di quelli da infarto. Insomma, speriamo abbiate capito che ci troviamo davvero al ritorno di autentici cavalli di razza e la commistione tra esperienza e mestiere con l'esuberanza giovanile ha prodotto un frutto davvero pregiato e delizioso.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Shoresnull

SHORES OF NULL
Traffic - Roma

‌In tempi di covid ritrovarsi ad un concerto metal in un club pieno per i 4/5 della capienza è una straripante vittoria. Il merito è tutto delle due band romane che hanno condiviso il palco (chiedo venia agli Inno che non troveranno copertura in qu...

Dec 28 2021

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web