You are here: /

MAGNUM: Dance Of The Black Tattoo

data

08/01/2021
75


Genere: Melodic Hard Rock, Pomp Rock
Etichetta: Steamhammer/SPV
Distro: Audioglobe
Anno: 2021

'Dance Of The Black Tattoo' non è un vero e proprio nuovo studio album dei Magnum (d'altronde, di recente, nel 2020 era appena uscito "The Serpent Rings"), ma una raccolta di brani di varia provenienza. La caratteristica principale è che si tratta di pezzi rari o di versioni radiofoniche inedite di canzoni già pubblicate. La metà delle tracce sono state registrate dal vivo: in particolare, le prime canzoni della tracklist erano presenti come bonus track nel DVD "Escape From The Shadow Garden - Live 2014", ma dallo stesso DVD sono state tratte le performance di altre due belle canzoni non eseguite molto spesso dal vivo, ovvero "On A Storyteller’s Night" e la titletrack. Si tratta invece di bonus track di "Lost On The Road To Eternity" del 2018 (sempre però dal vivo) nel caso di "Your Dreams Won't Die" e "Twelve Men Wise And Just". Passando invece alle versioni studio, ritroviamo la natalizia e antimilitarista "On Christmas Day", "Born To Be King" (da "Goodnight L.A.") e due bonus track di "Sacred Blood - Divine Lies" del 2016, ovvero "Phantom Of Paradise Circus" e "No God Or Saviour"; infine, la tracklist è completata da tre versioni radiofoniche di brani tratti dagli album più recenti: "Show Me Your Hands", dallo stesso "Lost On The Road To Eternity, mentre dall'ultimo "The Serpent Rings" vengono riproposte "Not Forgiven" e "Madman or Messiah". Insomma, una composizione alquanto eterogenea, che comunque si rivela alquanto interessante: non bisogna pensare, infatti, che si tratti di scarti, bensì di canzoni magari non riproposte molto spesso o a suo tempo incluse come semplici bonus (salvo invece il caso dei pezzi in versione radiofonica che si è cercato di rendere quanto più possibile orecchiabili e di facile ascolto), che però hanno la loro ragion d'essere e riescono a brillare di luce propria. Parliamo d'altronde di un gruppo che ha classe da vendere, come sempre guidato dalla qualità chitarristica di Tony Clarkin e dalla splendida voce di Bob Catley: non si tratta magari del disco più imprescindibile della band, però chi li segue sarà senz'altro ben impressionato da una tracklist peraltro anche ben assortita, tra pezzi più duri e decisamente rock (a cominciare dall'opener "Black Skies"), accanto ad altri più melodici o autentici mid-tempo. Certo, ci avrebbe fatto piacere vedere i Magnum in tour dopo la pubblicazione di "The Serpent Rings", ma essendo stato questo cancellato a causa della pandemia da Covid-19, possiamo dire che questo "Dance Of The Black Tattoo" può rappresentare una sorta di gradevole consolazione in attesa del prossimo album.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Fpsez

FRANTIC PARTY 2021
Tikitaka Village - Francavilla al Mare (CH)

In un periodo di generale difficoltà ad organizzare eventi musicali che possano raggiungere una buona riuscita in termini di risposta del pubblico e di sostenibilità finanziaria, esiste per fortuna della gente che si rimbocca le maniche e con una sana d...

Aug 25 2021

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web