You are here: /

HANGFACE: FREAK SHOW

data

15/07/2005
71


Genere: Hard Rock - Grunge
Etichetta: Remark Music Ltd. / Frontiers
Anno: 2005

"Freak Show" dei norvegesi Hangface nasce sotto l'ala protettrice di Eddie Kramer (Kiss, Hendrix, mica pizza e fichi), il che è garanzia di qualità. In effetti il disco si presenta bene, artwork curato, immagini inquietanti in copertina e sul retro, produzione molto buona. Bene. Dimenticatevi subito la provenienza della band, non c'è assolutamente nulla di scandinavo nelle sonorità dei cinque nordici; piuttosto viene automatico il richiamo al Grunge, o all'Hard Rock dei Velvet Revolver, o ancora (in alcuni riff) addirittura ai Metallica del "Black Album". L'opener "Cancel Me" è quanto di meglio si poteva scegliere per aprire un disco: potente e trascinante a tratti, più ipnotica in altri punti, porta alla luce le buone qualità della band; e la successiva title-track non delude le aspettative, alternando ancora momenti soft a improvvise, graffianti impennate. La voce di Bjornar Flaa è calda ed espressiva (soprattutto sulle tonalità basse), e fino a questo momento tutto fila a meraviglia. Non male anche "Down", cover degli Stone Temple Pilots, capisaldi del genere. Ma da qui in poi iniziano i problemi. Per sei tracce, e dico sei, gli Hangface sembrano perdere grinta, idee e freschezza, scadendo in una banalità disarmante e rischiando più di una volta di farmi premere il tasto skip. Pezzi come "Northern Lights", " Who's Laughing Now" o "Today", si segnalano solo per la piattezza che esalano; la band non suona male, ma non riesce mai a coinvolgere. Per fortuna, dopo tutto questo, arriva "It Could Be You", brano atipico e interessante, che contribuisce a riportare l'album su un livello più che buono; poi, inaspettatamente, è tutto un crescendo, che passa per l'energica "Move On", la bella "Please" e la conclusiva "Sorry", vera e propria perla di questo lavoro.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Appunti01

HYPOCRISY – SEPTICFLESH
Orion - Ciampino (Roma)

Primo grande evento della stagione concertistica autunnale della capitale e quale migliore occasione per assistere al set di due band che, in maniera diversa, hanno fatto la storia del genere estremo. "Apertura delle danze" riservata ai finlandesi Horizon I...

Nov 22 2022

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web