You are here: /

HATEBREED: HATEBREED

data

12/10/2009
77


Genere: Metalcore
Etichetta: Roadrunner
Distro: Warner
Anno: 2009

In casa Hatebreed si sono resi conto (non pensavo sarebbe mai successo) che la loro formula, comunque valida, schiacciasassi e che li stava facendo diventare gli Ac/Dc del metalcore, necessitava una ventata di aria fresca. Questo nuovo, omonimo album sancisce proprio questa evoluzione (non mi sentirei certo di definirlo cambiamento o sterzata, stiamo pur sempre parlando degli Hatebreed), e fa tirare un sospiro di sollievo a tutti quanti, mentre i macho-corer forse non si accorgeranno quasi di nulla. In Hatebreed troviamo voci pulite, pezzi di purissimo thrashcore zeppo di assoli (!) e addirittura influenze Oi!, per la precisione nella entusiasmante Every Lasting Scar, pezzo sing-a-long da manuale. Non mancano i pezzi tiratissimi e ricchi di self-preservation (Become The Fuse, Not My Master, In Ashes They Shall Reap, il cui chorus è stato scritto apposta per essere cantato live dal pubblico; ascoltare per credere). Insomma, la solita roba, più qualcosa in più, e la solita roba è comunque superiore alla media del genere.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Flyer

GOBLIN REBIRTH
Killjoy - Roma

Assistere ad un concerto il 23 luglio scorso durante il post covid è stato veramente un evento raro per gli amanti della musica. A ciò aggiungasi: locale all'aperto (Killjoy) con tanto di brezzolina rinfrescante, possibilità di cenare grazie ...

Aug 12 2020

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web