You are here: /

LOVERBOY: Voglia di ristampe

Loverboy1

Come in una corte dei miracoli: produce Bruce Fairbairn, assistito dagli ingegneri (nonché future star degli studi di registrazione), Bob Rock e Mike Fraser. Un parterre invidiabilissimo, soprattutto per cinque giovani ragazzi canadesi di belle speranze che, al primo, colpo riuscirono a conquistare il Nord America. Era il 1980 quando i Loverboy esordirono con l’omonimo debutto, un disco perfettamente plasmato dai tre re magi sopra citati: disco che totalizzò ben due milioni di copie vendute. Da una piccola realtà di Calgary, fino a diventare uno dei gruppi più commerciali degli anni ’80, nonché uno dei punti di riferimento per la comunità AOR mondiale. I Loverboy puntarono a costruirsi uno stile che in qualche modo richiamasse un mix tra Foreigner, The Cars e Bad Company, riuscendoci con carattere e carisma. L’etichetta inglese della Rock Candy specializzata nelle ristampe ci da l’occasione per riassaporare i primi cinque dischi, cinque perle del suono radiofonico, in una pregevole qualità audio remastered e reloaded, che seppur prive di tracce extra sono imperdibili e da non farsi mancare nella propria collezione. La voce meravigliosa di Mike Reno che intona alcune tra le perle più preziose dell’AOR canadese non ha prezzo: "Kid Is Hot Tonite", "Turn Me Loose" e "It Don’t Matter", solo per estrapolare tre tra quelle che più hanno flirtato con le stazioni radiofoniche nord americane, tanto da proiettarli in tour in compagnia dei Prism, Cheap Trick, April Wine, Kansas, ZZ Top e Journey.

È dell’anno successivo ‘Get Lucky’, album che non solo consacra lo status dei Loverboy ma che piazza ben quattro singoli nella top 40 negli States, "Working For The Weekend", "When It’s Over", "Take Me To The Top" e "Lucky Ones": squadra che vince non si cambia, il dream team Fairbairn/Rock/Fraser trasforma in oro i brani firmati dal duo Reno/Dean. Keep It6 Out' del 1983 mantiene alte le aspettative ed anche i dati di vendita, raggiungendo la settima posizione, grazie ad un suono fresco, brillante e una direzione guitar oriented, ma ovviamente a farla da padrone è un lotto di brani efficaci, dal forte appeal commerciale. "Hot Girls In Love", "Strike Zone" e "Queen Of The Broken Hearts" rappresentano alla perfezione l’american dream degli anni 80, non a caso furono estratti come singoli dal grande successo radiofonico e televisivo con MTV. Il momento era propizio, l’hard & heavy iniziava a spopolare (ZZ Top, Foreigner, Def Leppard, Motley Crue, ecc.) e con mossa ponderata i Loverboy tentarono di alzare ulteriormente l’asticella reclutando il colonnello Tom Allom, reduce dai successi raccolti con Judas Priest, Def Leppard e Krokus.

‘Lovin’ Every Minute Of It’ arriverà a totalizzare oltre i due milioni di copie vendute solo sul suolo americano: l’esperienza di Allom è determinante, garantendone un perfetto airplay radiofonico ad un album ricco di perle a partire dalla title-track, "Steel The Thunder" con un Mike Reno fenomenale, altrettanto dicasi per la ballad "This Could Be The Night", firmata da Jonathan Cain dei Journey: se ancora ve né fosse bisogno, i Loverboy si confermano dei campioni assoluti. Per la lavorazione di ‘Wildside’ fu richiamato Bruce Fairbairn, ricostruendo il dream team con Bob Rock e Mike Fraser, mentre per la scrittura si pregiarono di autori esterni come Bryan Adams, Alfie Zappacosta, Jon Bon Jovi accompagnato dal suo partner in crime Richie Sambora. Altro disco all’altezza dei canadesi ma che però fallì la rincorsa alle prime posizioni: era il 1987 ed il grande pubblico si fece ammaliare da sonorità più pesanti, oppure dal carrozzone variopinto della band glamour.

P 1980-1981-1983-1985-1987/2022 Rock Candy

Tracklist:

Loverboy
01. Kid Is Hot Tonite
02. Turn Me Loose
03. Always On My Mind
04. Lady Of The 80's
05. Little Girl
06. Prissy Prissy
07. Teenage Overdose
08. D.O.A.
09. It Don't Matter
 
Get Lucky
01. Working For The Weekend
02. When It's Over
03. Jump
04. Gangs In The Street
05. Emotional
06. Lucky Ones
07. It's Your Life
08. Watch Out
09. Take Me To The Top
 
Keep It Out
01. Hot Girls In Love
02. Strike Zone
03. It's Never Easy
04. Chance Of A Lifetime
05. Queen Of The Broken Hearts
06. Prime Of Your Life
07. Passion Pit
08. One-Sided Love Affair
09. Meltdown
 
Lovin' Every Minute of It
01. Lovin' Every Minute Of It
02. Steal The Thunder
03. Friday Night
04. This Could Be The Night
05. Too Much Too Soon
06. Lead A Double Life
07. Dangerous
08. Destination Heartbreak
09. Bullet In the Chamber
 
Wildside
01. Notorious
02. Walkin' On Fire
03. Break It To Me Gently
04. Love Will Rise Again
05. Can't Get Much Better
06. Hometown Hero
07. Wildside
08. Don't Let Go
09. That's Where My Money Goes
10. Read My Lips
11. Don't Keep Me In The Dark
 
Line-up:
Paul Dean guitar, vocals
Matthew Frenette drums
Doug Johnson keyboards
Mike Reno vocals
Scott Smith bass, vocals
Wayne Kozak saxophone
Nancy Nash backing vocals
 
Paul Dean guitar, vocals
Matthew Frenette drums
Doug Johnson keyboards
Jean Piche synthesizer
Mike Reno vocals
Scott Smith bass, vocals
Nancy Nash vocals
 
Mike Reno vocals
Paul Dean backing guitar, vocals
Matthew Frenette percussion, piano, drums, timbales
Scott Smith bass, backing vocals
Doug Johnson synthesizer, keyboards
Marc LaFrance backing vocals
Rick Livingstone backing vocals
Ray McGuire backing vocals
Nancy Nash backing vocals
Jaime St James backing vocals
Tommy Thayer backing vocals
Ramon McGuire backing vocals
 
Discoghraphy:
1980 - Loverboy
1981 - Get Lucky
1983 - Keep It Up
1985 - Lovin' Every Minute of It
1987 - Wildside
1997 - Six
2007 - Just Getting Started
2012 - Rock 'n' Roll Revival
2014 - Unfinished Business

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Pentagramtrafficsez

PENTAGRAM
Traffic - Roma

La via che porta al Traffic, la Prenestina, non è certo un’autostrada, ma la sera del 5 agosto, credetemi, percorrerla è stato come trovarsi in una Highway To Hell. Temperature a dir poco luciferine. Come quelle che abbiamo trovato al locale, dove...

Aug 12 2022

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web