You are here: /

AXEL RUDI PELL: Knights Call

data

04/04/2018
70


Genere: Hard Rock, Heavy Metal
Etichetta: Spv
Distro: Steamhammer
Anno: 2018

La carriera del biondocrinito german guitar wizard negli ultimi anni è stata contraddistinta da episodi discografici dalla qualità piuttosto modesta, lavori come 'Into The Storm' che 'Game Of Sins' si sono rivelati assai fiacchi in cui venivano messi a nudo i limiti di un songwriting dagli schemi oramai divenuti logori, ed una preoccupante carenza d'ispirazione che aveva giustamente messo in allarme i fans. A questa tornata la situazione sembra essere divenuta più favorevole per Axel, non che sia accaduto qualcosa di particolarmente rivoluzionario, ma le canzoni appaiono decisamente meglio sia come struttura, sia come impatto sull'ascoltatore. Dopo l'immancabile intro dal sapore medievale/barocco si parte con il sostenuto hard'n'heavy tune "The Wild And The Young" che ci fa subito capire come la band abbia recuperato quell'intensità che ultimamente era andata persa, meglio ancora "Wildest Dreams" in cui Axel riesce perfettamente a coniugare l'heavy anni '80 con l'hard settantiano grazie anche all'ottimo lavoro di Ferdy Doemberg alle tastiere e di Bobby Rondinelli che sembra essere tornato ai livelli che gli competono, e con il successivo anthem "Long Live Rock" dal refrain avvincente. Non tutto è rose e fiori, nella parte centrale tornano quei pezzi nei quali il minutaggio si fa esagerato, sia sotto forma di ballad (la raffinata ballad "Beyond The Light"), sia di suite dal carattere marcatamente epico in cui i richiami a Rainbow e Black Sabbath epoca Dio si sprecano ("The Crusaders Of Doom"), oppure nella zeppeliliana "Tower Of Babylon" che se da un lato danno per l'ennesima volta un saggio delle grandi capacità vocali e interpretative di Johnny Gioeli, dall'altro si corre il rischio di essere fiaccati dal senso di noia che potrebbero trasmettere a causa della monotonia del ritmo. "Slaves On The Run", nostante l'ennesima ripetizione degli stilemi che hanno fatto da padrone nel sound di Axel Rudi Pell degli ultimi quindici anni, perlomeno ci dà una bella svegliata mentre "Follow The Sun" è una piacevolissima traccia dall'andamento abbastanza sostenuto che ci sarebbe stata molto bene in un gioiello quale 'Between The Walls'. Pur non apportando significativi elementi di novità, 'Knights Call' ci ripresenta Axel Rudi Pell con stile e se qualcosa ancora non va per il verso giusto (come l'eccessiva presenza di brani cadenzati) ci troviamo tuttavia nella condizione di elogiarlo non solo per la sua longevità musicale e integrità artistica, ma anche per l'impegno dimostrato nel realizzare un cd finalmente degno del suo nome.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Ministry sez

MINISTRY
Villa Ada - Roma

Il concerto dei Ministry è stato uno degli appuntamenti più attesi dell’estate alternativa romana (se la memoria non ci inganna la prima volta nella capitale per gli americani), in concomitanza con l’uscita del nuovo disco che li ha visti to...

Sep 18 2018

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web