You are here: /

NECROFIER: Burning Shadows In The Southern Night

data

14/07/2023
77


Genere: Heavy Melodic Black Metal
Etichetta: Season Of Mist
Distro:
Anno: 2023

Black metal e Texas sembrano due temi quantomeno distanti, invece i Necrofier, originari di Houston, riescono a ricreare le classiche atmosfere glaciali del genere, riscaldandolo di nuove sonorità grazie all’aridità del deserto. ‘Burning Shadows In The Southern Night’ è il secondo full-length della band e il calore della loro patria si avverte su tutto il lavoro, in primis per il mirabile lavoro di mix e sound design merito di Joel Hamilton che ha donato la percezione di ascolto di strumenti veri, sapientemente miscelati, sui quali la voce si appoggia puntualmente, senza quel fastidioso effetto di “collage” ma facendo percepire una band coesa. In secondo luogo, la passione si avverte anche nei continui rifermenti all’heavy metal classico e ai temi trattati non così blasfemi, come nello stile più classico, ma più filosofici ed intimi. Analizzando le composizioni è palese l’influenza delle due ondate di black tra anni Ottanta e Novanta (Bathory, Celtic Frost, Immortal, Marduk, Darkthrone ecc.) in particolare di quelle band con un approccio più thrash, ma è altresì innegabile la necessità di legarsi ai temi del classic heavy metal. Dopo una intro dai sapori sinfonici il disco attacca con un brano mid tempo, ”Total Southern Darkness”, in stile Behemoth/Rotting Christ possente e greve che si evolve in cambi di tempo e sfuriate in scream e tremolo picking. I riferimenti classici sono ben rappresentati dall’intro di “Forbidden Light Of The Black Moon” dove, il riff principale, fa intravedere un richiamo a “Flash Of The Blade” degli Iron Maiden, più spinta ed oscura, senza parlare dei soli di chitarra armonici e virtuosistici sia sul brano appena citato che in “Whispers That Burn In The Dark” sulla quale i texani aprono la canzone con un feroce blast beat accompagnato da un riff che cresce sempre più fino ad esplodere in un urlo alla Rob Halford. Se amate le sonorità fredde e taglienti del black metal ma non disdegnate un po’ di brillantezza, questo disco fa per voi.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Ghsez

GLENN HUGHES
Alcatraz - Milano

Un giorno potrò raccontare “io c’ero”. La sera del 22 maggio del 2024 è stato un evento memorabile. I fortunati presenti hanno potuto godere di una performance entusiasmante da parte dell’ex voce dei Deep Purple, senza tralasciar...

Jun 1 2024

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web