You are here: /

PHIL LANZON: 48 Seconds

data

13/12/2019
85


Genere: Hard Rock
Etichetta: Cargo Records
Distro:
Anno: 2019

Mi piace pensare a Lanzon come ad un nonno serafico che racconta ai suoi nipotini, con dovizia di particolari, storie di rock’n’roll: gli ultimi 33 anni li ha trascorsi con i veterani Uriah Heep, ma vanta anche un glorioso passato con i Grand Prix (in piena New Wave Of British Heavy Metal), dai quali anche Benie Shaw verrà reclutato per raggiungere gli autori di ‘Salisbury’. Ma torniamo alle cose di Lanzon: già artefice lo scorso anno di un bellissimo album (‘If You Think I’m Crazy’), ci riprova con il nuovo ’48 Seconds’ e riesce anche a far meglio, tratteggiando una scrittura, sopraffina, che vede coinvolti un nugolo di ospiti di tutto rispetto: da John Mitchell (Arena, It Bites e Frost), a Richard Cottle (Charlie, Peter Frampton e John Parr), oltre a tanti altri, ma come non citare il supporto determinante della London Tlefilmonic Orchestra. ’48 Seconds’ commemora il disastroso terremoto di San Francisco del 18 aprile 1906 attraverso un album e delle canzoni emozionali, interpretate meravigliosamente dai vai interpreti, ma è incredibile come ’48 Seconds’ sia profondamente saldo alla tradizione classic rock: "In The Rain", "Look At The Time", "Road To London", "You Can Make A Living" e "48 Seconds" racchiudono il meglio della tradizione della musica rock inglese degli ultimi 50 anni, dai Procol Harum ai The Moody Blues, passando per The Who ed Uriah Heep. L’eccellente produzione è una gioia per le orecchie, il suono che irradia sarà pure old fashioned, ma ascoltare i fiati che rincorrono un Hammond, che a sua volta battaglia per reggere il confronto con un’intera orchestra è un regalo che solo un fine compositore come Lanzon poteva offrire. Un modo migliore per salutare quest’annata musicalmente intensa non poteva esserci.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Evergrey2

EVERGREY
KB (Kulturbolaget) - Malmö (Svezia)

È pur vero che questa è l'ennesima visita degli Evergrey in città il 28 febbraio scorso (l'ultima risale a meno di un anno fa), ma non esistono scuse per perdersi una data di questo calibro. Si spera sempre che una band di qualità ...

Mar 30 2020

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web