You are here: /

MEDUZA: UPON THE WORLD

data

12/04/2004
50


Genere: Neoclassical Metal
Etichetta: Massacre
Anno: 2004

Secondo lavoro per i Meduza, band metal dal sapore neoclassico che cerca conferme con questo nuovo "Upon The World". Il combo svedese, capitanato dal chitarrista Stefan Berg (ex Laudamus), ci propone nove tracce di metal dalle forti venature neoclassiche, genere che ha fatto le fortune di Mr. Yngwie Malmsteen: è proprio questa l'influenza principale (nonchè grosso limite) che contraddistingue la proposta musicale dei Meduza. Per questa seconda release il gruppo ha due nuovi membri: il cantante Apollo Papathanasio (ex Time Machine) e il tastierista Joakin Floke (ex Elsesphere) che svolgono egregiamente il loro compito tenendo alto il tasso tecnico del gruppo. I problemi sorgono però in fase di valutazione delle nove tracce: le canzoni risultano troppo monotone, pesantemente ancorate ai clichè del genere e non si nota nessun tentativo da parte del gruppo di suonare qualcosa di personale e di osare un pò nella composizione dei brani. Lo spettro di Yngwie aleggia inquietante e minaccioso per tutta la durata del disco, lasciando un pò la presa sulla ballad finale "In Death" che risulta, insieme alla traccia d'apertura "Design For Life", il meglio nel songwriting del combo svedese. In definitiva una band dall'ottimo tasso tecnico, che deve crescere però in modo importante dal punto di vista della composizione dei brani: un consiglio che mi sento di dare è quello di sperimentare nuove soluzioni e non affidarsi a schemi già preconfezionati che, nell'anno di grazia 2004, hanno sinceramente un pò stufato.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Appunti01

EDITORS
Atlantico - Roma

Fino a metà carriera gli Editors ci avevano abituato ad essere definiti i figli minori dei Joy Division grazie alle sonorità mutuate dalla band di Ian Curtis, dalle quali, già dal 2009 dopo l'uscita di "In This Light and on This Evening&...

Feb 19 2020

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web