You are here: /

BORIS: Soundtrack From Mabuta No Ura

data

01/02/2010
75


Genere: Ambient Psych Rock
Etichetta: Catune/Inoxia/Essence
Distro:
Anno: 2005

Bellissima l’idea di scrivere una falsa colonna sonora, immaginarla nella propria testa e portarla in musica, facendola poi scorrere come una vera e propria soundtrack. Stessa idea, venne agli Ulver ben cinque anni addietro con 'Perdition City', quel capolavoro di album metà trip-hop metà elettronico, che ancora oggi viene amato ed odiato da tanti. Non capiterà stesso l’eguale sorte a questo esperimento, ma comunque facente parte ufficialmente della discografia dei giapponesi. Le prime due tracce sono da introduzione, dolci e pacate, mentre con la nuova versione di "A Bao A Qu", le chitarre ci ricordano i fasti di un tempo, miscelando con sapienza il flusso disturbante del debut, e il mood riflessivo di 'Flood'. Ogni traccia porta con sé comunque un’anima a sé stante, che allo stesso tempo, non ha niente da spartire con le altre, ma si uniscono, ad ascolto concluso, ad un unico filo conduttore che è quello del concept immaginario che sta dietro Mabuta No Ura. Un disco che riassume il lato più sperimentale e curioso della band, in una salsa nuova, lato racchiuso nella chiusura affidata a "It Touches", dal basso funkeggiante e i toni carichi di luce. Da ascoltare almeno una volta, magari con la giusta atmosfera…

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

22728964 1866395607022985 2785805382430835657 n

WUCAN + WEDGE
Spazio Ligera - Milano

Negli spazi nascosti della taverna dello Spazio Ligera a Milano, nella serata di venerdì 3 novembre, MartianArt ha assemblato una combo dai ritmi e dalle sonorità infuocate, grazie all’apporto di due band made in Deutschland che non fanno altro ch...

Nov 21 2017

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web