You are here: /

BLOODY CHAIN: No Tears For The Victim

data

24/12/2012
78


Genere: Progressive Thrash Metal
Etichetta: Unsigned
Distro:
Anno: 2012

Un trash aggressivo e potente quello dei bresciani Bloody Chain al quale non manca qualche ventata di death. Le linee ritmiche martellano rabbiosamente e a dovere l'ascoltatore che si approccia a quest'album d'esordio, in soli due anni la band ha preso una posizione ferma e si è fatta spazio guadagnandosi rispetto e fiducia. La matrice thrash attinge dai migliori esempi del genere, e il groove è compatto e massiccio, grosso e spesso come un muro imbattibile, calcificato e consolidato dalla corposità delle chitarre di Davide Andreatta, il basso di Andrea Cioffi e le "mitragliate" del treno Fabrizio Zanardini. La voce di Domenico Alfarano spinge il tutto ai livelli massimi, la ciliegina sulla torta per un'ottima messa in moto e partenza "a razzo". Sono presenti i classici tempi in "half time" come per ogni buon trash che si rispetti (a giustizia di chi vuol salvare il collo dall'handbanging e conservare un po' la spalla durante il pogo), e qua e là i ragazzi ci spiazzano con dei rallentamenti, come una brusca frenata, per poi ripartire. L'album si apre con un'intro, una buona idea per dare il via alle danze, anzi al massacro; alla posizione numero otto c'è una sorta di interludio "The Beginning.." prima di riprendere, a completamento di quest'ultimo, con l'energica "..Of Their Defeat". Si chiude con "Use My Name" e negli ultimi 3:41 minuti i ragazzi ci danno dentro chiudendo alla grande questo lavoro. 'No Tears For The Victim' è il titolo del disco, diremmo azzeccato, selvaggio tanto quanto la loro musica, un buon disco di presentazione che lascia costruire buone aspettative, la miscela è esplosiva e noi siamo pronti a fare rifornimento.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Evergrey2

EVERGREY
KB (Kulturbolaget) - Malmö (Svezia)

È pur vero che questa è l'ennesima visita degli Evergrey in città il 28 febbraio scorso (l'ultima risale a meno di un anno fa), ma non esistono scuse per perdersi una data di questo calibro. Si spera sempre che una band di qualità ...

Mar 30 2020

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web