You are here: /

ALTARIA: DIVINE INVITATION

data

09/06/2007
S.V.


Genere: Melodic Power Metal
Etichetta: Metal Heaven
Anno: 2007

Release inaspettata in casa Altaria, i poco noti Power metallers compiono la discutibile scelta di proporre sul mercato un sorta di “best of” dei suoi due primi lavori in studio intitolati “Invitation” e “Divinity”. Da qui nasce l’idea di questo “Divine Invitation”, sul cui titolo stendiamo un velo pietoso, che pesca cinque brani da ognuno di questi due lavori e ci presenta due inediti, cogliendo così l’occasione per mettere alla prova l’ennesimo nuovo cantante della band: Marco Luponero. Cominciamo fin da subito col dire che l’idea di mettere sullo stesso piano brani da questi due dischi è una cosa assolutamente inadeguata: il singer Jouni Nikula è il vero punto debole di un album come “Invitation” che già di per se è nettamente inferiore al successivo “Divinity”, nel quale dietro al microfono troviamo il più adeguato Taage Laiho, che comparirà anche nel discreto “The Fallen Empire”. C’è poi da dire che la proposta degli Altaria non è che spicchi tra le più personali, se poi ai brani del riuscito e consigliato “Divinity” ci mescoliamo canzoni con una produzione inferiore ed un songwriting decisamente anonimo allora all’harakiri ci manca davvero. Concentriamoci invece sui due inediti ovvero “Keeper Of Mistique”, piacevole brano in classico stile Altaria, e “Ball & Chain”, che tenta miseramente di fare presa con una maggiore aggressività. Il nuovo cantante si comporta bene sfoggiando una buona interpretazione dei pezzi ma esprimendo un estensione vocale minore rispetto al suo predecessore che sembra metterlo un po’ in difficoltà. A condimento del tutto, o come riempitivo se volete, troveremo i primi due demo della band datati 2001 e 2002 che non fanno altro che dimostrare quanto questa band avesse ancora da imparare all’epoca. Un uscita che non rende giustizia agli Altaria dell’epoca Taage Laiho, un mix tra presente e futuro che non dimostra le potenzialità di questa band e che mette questa release in fondo alla lista degli acquisti di ogni appassionato di musica relegandola alla voce “For Fanatics Only”.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Appunti01

EDITORS
Atlantico - Roma

Fino a metà carriera gli Editors ci avevano abituato ad essere definiti i figli minori dei Joy Division grazie a quelle sonorità mutuate dalla band di Ian Curtis, dalle quali, già dal 2009 dopo l'uscita di "In This Light....." hanno...

Feb 19 2020

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web