You are here: /

MISCREANCE: Convergence

data

19/05/2023
80


Genere: Technical Thrash/Death Metal
Etichetta: Season Of Mist
Distro:
Anno: 2023

Debut album per i veneti Miscreance, un ensemble che sembra uscito dai miei sogni. Immaginate un mashup di Death, Cynic, Pestilence, Atheist, Coroner etc: linee vocali old school, riff che richiamano il technical thrash migliore ma estremizzato e bello pestone, con una produzione nemmeno troppo pulita e numerosi riferimenti ai sopracitati Maestri. L’opener “Flame of Consciousness” mi ha fatto subito pensare agli anni d’oro del death metal, con riff che richiamano Massacra, primi Cynic, Pestilence e soprattutto Death. I riff sono spettacolari, le linee vocali richiamano tantissimo il mai troppo compianto Chuck Schuldiner dei primi album. Il tutto viene poi impreziosito da cambi di tempo e tecnicismi che sembrano usciti da ‘Focus’. Complimenti vivissimi al chitarrista. “Incubo” si apre con un assolo ottantiano nel gusto e nel sound e quando si inizia a pestare i Miscreance creano una fitta ed equilibrata tela di riff e tempi complessi, con momenti di violenza e altri più ariosi, in puro stile Cynic, sottolineati dal lavoro mostruoso del bassista, che ricorda tantissimo Steve di Giorgio in stile e tecnica. Il vocoder di “The Garden” è un palese omaggio a Paul Masvidal e l’evoluzione prog del pezzo è solo un momento di calma prima della violenta “Alchemy”, a mio parere uno dei momenti migliori di ‘Converge’: riff che sembrano usciti da ‘Human’ e ‘Testimony of the Ancients’ col bassista che fa un lavoro spettacolare. Complimenti al batterista per “My Internment”, il cui lavoro dietro le pelli è stato particolarmente apprezzato. Difficile trovare un difetto in questo disco, se non nell’eccesso dei riferimenti ai maestri del genere e un’identità che fatica a trasparire. Ma questo è un problema che, si spera, solo il tempo e l’esperienza potranno risolvere. Per il momento il nome ce lo siamo segnato.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Fgsez

FUROR GALLICO
Tuscany Medieval Festival - Livorno

Ed ecco che domenica 12 maggio 2024 i Furor Gallico approdano per la prima volta nella loro carriera anche nelle lande livornesi in occasione della terza edizione del Tuscany Medieval Festival iniziato venerdì 10 maggio e terminato domenica 12. Il TMF...

May 18 2024

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web