You are here: /

URZA: The Omnipresence Of Loss

data

16/05/2019
65


Genere: Funeral Doom
Etichetta: Solitude Productions
Distro:
Anno: 2019

Nella vita ci sono tre certezze: si nasce, si vive e si muore. Proprio su quest'ultima si muove il concept del disco d'esordio dei tedeschi Urza via Solitude Productions che non sposta di una virgola i canoni stilistici delle proprie produzioni. Diversamente dalla maggior parte delle formazioni funeral doom i teutonici partono dal death e non agiscono per sottrazione, ma mantengono una ritmica che non esula dai canonici tempi di batteria di stampo moviolistico; pur non brillando per melodie o cambi di marcia (questo il limite maggiore della band), danno predominanza alla potenza e alle parti soffocanti e claustrofobiche ottenute attraverso riff colossali, growl sepolcrali (imponente l'estensione baritonale del vocalist), e urla derivanti da inenarrabili sevizie perpetrate al malcapitato, che hanno come prima conseguenza il cambiamento di umore di chi ascolta; un repentino volgere verso la depressione. L'estrema lunghezza dei brani rende il disco oppressivo, annichilente e di difficile fruizione se non per gli aficionados del sottogenere. Only For dieharders.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Flyer

GOBLIN REBIRTH
Killjoy - Roma

Assistere ad un concerto il 23 luglio scorso durante il post covid è stato veramente un evento raro per gli amanti della musica. A ciò aggiungasi: locale all'aperto (Killjoy) con tanto di brezzolina rinfrescante, possibilità di cenare grazie ...

Aug 12 2020

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web