You are here: /

TROLLWAR: Oath of the Storm

data

13/02/2019
68


Genere: Folk, Death Metal
Etichetta: Unsigned/Asher Media
Distro:
Anno: 2018

Arriva dal Canada la seconda ondata folk in studio dei TrollWar. Il progetto affila le proprie armi unendo alle tipiche citazioni pagane il death metal, arricchendo il tutto con sinfonici arpeggi. 'Oath of the Storm' è a metà tra i dischi di Finntroll ed Alestorm, una rabbia che poi scivola su un entusiasmo vagamente “piratesco”. Ciurma che salpa e che poi approda ad un’isola in cui tradizione e tesori si mescolano in una storia ricca di particolari. Il full-length ricalca molto di quanto fatto dai finlandesi Finntroll, anche se qui c’è un’atmosfera meno “impegnata” e i brani sono più fruibili, dal punto di vista strutturale. La corsa nevrotica ed insaziabile dei protagonisti termina piuttosto presto, attorno ad un fuoco e allo spirito “cameratesco”  di una ciurma che scorrazza per  mari. Il disco non sconvolge la scena e nemmeno cerca di convincere chi non ama il filone. Resta il piacevole retrogusto del folk e del concetto di extreme metal votato ad una goliardia mai comunque fine a se stessa. La velocità e la resa dei suoni sfiorano il concetto di power, anche se è ovviamente un’espressione che resta racchiusa al folk e alle sue scorribande tra fuochi scoppiettanti e feste. 'Oath of the Storm' viaggia tra accelerazioni violente e sornioni ed ironici intermezzi, destando lo spirito festaiolo che è in noi. Se la band saprà metterci del proprio, magari lasciandosi alle spalle alcuni clichè e andando oltre meccanismi già collaudati da altri, potrebbero fare un importante salto di qualità. Resta un po’ di semplicismo negli sviluppi e negli obbiettivi che via via si vanno a delineare nei pezzi, peccato che non oscura l’entusiasmo e la ferocia di una band di qualità e che farà la gioia degli amanti del genere.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Flyer cerberus

MONSTROSITY
Traffic Club - Roma

Un bill decisamente eterogeneo e con poco o nulla in comune se non la devozione all'arte del metallo pesante ad accomunarli. Monstrosity: death metal, The Devil: Industrial Doom, e Cold Snap: Djent/groove Metal. Ai Cold Snap pur...

Jun 14 2019

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web