You are here: /

THEORIES: Regression

data

12/05/2015
80


Genere: Grindcore
Etichetta: Metal Blade Records
Distro:
Anno: 2015

Sinceramente, una rabbia così vera, tremenda e disintegrante non la si sente tutti i giorni. Una furia così autentica e sanguigna, come ai tempi di 'Scum' dei Napalm Death, 'Misantropo a Senso Unico' dei Cripple Bastards, e tipo i primi lavori dei Pig Destroyer, il tutto prodotto da qualche improbabile label ultra-underground, direte voi. No. Dalla Metal Blade. Già. Avrete capito che si tratta di robetta tranquilla e romantica, adatta a un sereno pic nic con il tramonto all'orizzonte mentre siete abbaracciati al vostro amore che vi tiene delicatamente la mano...e poi arriva un bestione con un machete e vi salta addosso, massacrandovi sotto i suoi terribili fendenti, per poi andarsene più incazzato di prima. Questo è ciò che trasmette 'Regression' dei Theories, una mazzata grind/HC come non se ne ascoltava da un pezzo. Già dalla prima traccia si percepisce subito l'orientamento della band, sound a metà strada tra punk/HC e metal, suoni ruvidi, quasi crust, filtri alla voce molto ruvidi. "Cycle Of Decay" è una rabbiosa mazzata death grind che fa tremare i denti. Le strofe sono potenti, puro HC, con qualche rallentamento grezzo e spezzaossa. "Shame" è anche molto bella, molto rozza, ma in realtà suonata benissimo. Bello il mid in puro stile '90s. Si continua così, alternando tra metal e HC, fino alla tellurica "Landfill" che chiude uno dei dischi più incazzati e sinceri degli ultimi anni. Rabbia allo stato puro, non fatevela scappare.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

  • Frago

    A parte Swimming in mud (molto ingenua) il resto è veramente bestiale. Non me lo sarei mai aspettato da un gruppo con un nome così merdoso. Ci trovo anche diverse cose dei Misery Index.

Lascia un commento

live report

Lita ford slaughter club

LITA FORD
Slaughter Club - Paderno Dugnano (MI)

Corpetto in pelle nera e chitarra (la fedele BC Rich Russian Vodka che è comparsa in molti video clip) a tracolla: nonostante i suoi 62 anni, Lita Ford dimostra una grinta invidiabile, ma soprattutto una gran tenuta fisica e vocale da far invidia anche alle pi...

Jan 29 2020

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web