You are here: /

SOILWORK: STEELBATH SUICIDE

data

17/03/2005
70


Genere: Death Melodico
Etichetta: Listenable
Anno: 1998

E’ davvero un bagno di acciaio fuso il debutto datato 1998 (in tempi non sospetti dunque) degli svedesi Soilwork, sestetto ormai alle vette delle classifiche metal e tristemente lontano dalle furiose scorribande sfoggiate nei primi capitoli della loro storia. “Steelbath Suicide” vede i nostri alle prese con uno swedish death davvero aggressivo, veloce e direttamente mutuato dalla scuola scandinava più classica che vede At The Gates ed Entombed in testa, senza dimenticare la lezione dei Judas Priest specialmente nelle parti soliste, durante le quali Wichers e Svartz (che sarà presto sostituito da Ola Frenning, tuttora in forze nella band), tecnicamente eccellenti, duellano furiosamente ricordando i ben più noti Tipton e Downing. L’apertura della melodica e strumentale “Entering The Angel Diabolique” conduce direttamente alla sparatissima “Sadistic Lullabye”, durante la quale salta subito all’orecchio la voce al vetriolo di Bjorn “Speed” Strid, allievo di Tompa senza dimenticare i grandi nomi del thrash, Tom Araya su tutti, e l’ottimo gusto per gli arrangiamenti sfoggiato durante tutto il corso del disco. Dalla prima all’ultima nota non c’è un attimo di respiro e lo stillicidio continuo perpetrato dai sei ragazzi si conclude con “The Addvark Trail”, tuttora uno dei brani migliori mai scritti dai Soilwork, che con la loro opera prima “Steelbath Suicide” cominciano la scalata verso l’olimpo del metal. Anche se un po’ acerbo, un disco decisamente importante per la scena svedese e per l’evoluzione che la stessa ha avuto negli ultimi anni; e, inoltre, un lascito di ben altra caratura rispetto alle scialbe prove in studio fornite recentemente dalla band (“Figure Number Five” e “Stabbing The Drama”).

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Evergrey2

EVERGREY
KB (Kulturbolaget) - Malmö (Svezia)

È pur vero che questa è l'ennesima visita degli Evergrey in città il 28 febbraio scorso (l'ultima risale a meno di un anno fa), ma non esistono scuse per perdersi una data di questo calibro. Si spera sempre che una band di qualità ...

Mar 30 2020

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web