You are here: /

SLUDGEHAMMER: Antechamber

data

17/12/2019
85


Genere: Brutal Death Metal
Etichetta: Unsigned/Asher Media
Distro:
Anno: 2019

Cacofonia, brutalità e strafottenza trovano un ideale punto di incontro nell’ultima poliedrica uscita dei canadesi Sludgehammer.  Fuoco alle polveri sin dall’inizio per un full-length, il secondo in studio per la band, che unisce brutal metal al groove thrash e a melodie che ricordano la scuola di Pantera & co. Lamb Of god, Cannibal Corpse e Decapitated si ungono di quel groove tanto caro alla band di Phil Anselmo e danno vita a questa realtà. In mezzo a tutto ciò spiccano lapilli di genialità tecnica, dissonanze vocali e strumentali che spezzano quell’atteggiamento muscolare dei filoni sopra citati, tanto da lasciar di fronte ai nostri occhi una miscela indubbiamente personale. I riff di chitarra si perdono in accelerazioni ritmiche folli e brutali, note frantumate e poi ricomposte in mille frammenti disomogenei grazie ad illuminanti assoli di chitarra. Pur restando su lidi conosciuti, i musicisti riescono a reinterpretare e incastonare genialmente aspetti apparentemente incompatibili. Schizzi heavy si ricompattano così da materia insalubre e disorganica, teste ciondolanti e pensanti al contempo, per una dimensione a metà tra il live e il più ragionato dei dischi. A non convincerci a pieno è la produzione, suoni che deflagrano ma risultano imprecisi e slabbrati. Non sappiamo se sia una scelta ragionata per i Sludgehammer, solo ci sarebbe piaciuto apprezzarli anche in un contesto più definito. Parentesi a parte, questo sentore di selvaggio al contempo giova, furia che ci investe e ci porta in un luogo prefissato, così che non vi è alcun becero dispendio di energie. Nulla è disperso, poliedrica interpretazione vocale è ciliegina sulla torta per un disco maturo e consapevole, a metà tra passato e presente, capace di metter d’accordo generazioni e gusti distanti. Quest’ultima non è cosa da poco, così da consigliarvi vivamente l’ascolto di Antechamber . Abbiamo appurato su web che la band si è sciolta. Auspichiamo sia una notizia non vera, perché gli Sludgehammer hanno ancora tanta energia e speriamo possano regalarci un’altra perla di così elevato spessore. Attendiamo con ansia un’altra perla di metal estremo.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Flyer

GOBLIN REBIRTH
Killjoy - Roma

Assistere ad un concerto il 23 luglio scorso durante il post covid è stato veramente un evento raro per gli amanti della musica. A ciò aggiungasi: locale all'aperto (Killjoy) con tanto di brezzolina rinfrescante, possibilità di cenare grazie ...

Aug 12 2020

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web