You are here: /

RUSSIAN CIRCLES: Blood Year

data

03/12/2019
77


Genere: Post Metal
Etichetta: Sargent House
Distro:
Anno: 2019

Abbandonata ormai quasi ogni velleità post rock, gli americani si sono tuffati nel post metal pesantemente enfatizzato nei bassi, al limite dell'overdrive, tanto da dare al sound quella potenza che può sfondare gli altoparlanti da un momento all'altro. Il nuovo lavoro è più meditato e lineare rispetto all'irruenza devastante ed ai crescendo di 'Guidance'; 'Blood Year' deflagra in maniera controllata, manca l'equivalente di "Vorel" per far raggiungere i picchi del precedente disco, anche se (in ordine di potenza) il trittico "Milano", "Sinaia" e "Quartered" (specialmente quest'ultimo) si avvicinano coi loro riff post black/death metal depotenziati dai mid tempo (il minimo comune multiplo dei loro brani). Per l'occasione son tornati da papà Steve Albini (in passato avevano collaborato con lui per 'Enter', 'Geneva' e 'Memorial') per registrare 'Blood Year', e come ormai da tradizione consolidata, la produzione è stata affidata alle sapienti mani di Kurt Ballou (Converge). A "Milano" deve essere successo qualcosa di straordinario se la band gli ha dedicato un brano, probabilmente il sold out deve averli sbalorditi. Disco che sale di intensità alla distanza e dopo diversi ascolti.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Appunti01

EDITORS
Atlantico - Roma

Fino a metà carriera gli Editors ci avevano abituato ad essere definiti i figli minori dei Joy Division grazie alle sonorità mutuate dalla band di Ian Curtis, dalle quali, già dal 2009 dopo l'uscita di "In This Light and on This Evening&...

Feb 19 2020

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web