You are here: /

Rhapsody Of Fire: From Chaos To Creation

data

17/07/2011
88


Genere: Symphonic Power
Etichetta: Nuclear Blast Records
Distro: Nuclear Blast Records
Anno: 2011

Teoricamente questo nuovo disco dovrebbe rappresentare la conclusione della "Dark Secret" saga. Con questa nuova prova il combo triestino dimostra ancora una volta tutta la propria maturità tecnica regalandoci un'altra gemma di valore, autentico ed inossidabile fantasy metal. Ora chiaramente tutti vorranno fare un paragone tra questa nuova uscita e "The Frozen Tears Of Angels", album che ha ufficilamente segnato il ritorno della band dopo una lunga assenza. Ma cercare di mettere in parallelo i due lavori risulta arduo in quanto nulla di questa nuova fatica è rapportabile alle precedenti release. Dico questo in quanto qui siamo di fronte ad un album tutto tempestato da ruvidissimi riff di chitarra, e da una magistrale e titanica prova di batteria e basso; il tutto completato dalla stupenda prova vocale di Fabio Lione che dimostra nuovamente le sue indubbie capacità. Alla quadratura del cerchio ci pensa la manicale produzione curata dalla mitica coppia Miro/Paeth. L'album parte subito alla grande con "Ad Infinitum", "From Chaos To Eternity", " Tempesta Di Fuoco" e "Ghosts Of Forgotten Worlds", una serie di pezzi dalla velocità impressionante che macinano riff assassini. Ma ecco giungere, per concedere una pausa alle orecchie dell'ascoltatore, "Anima Perduta", un emozionante brano che fa da vero e proprio spartiacque dividendo, idealmente, in due questo lavoro. Segue a ruota "Aeons Of Raging Darkness", una traccia molto intensa in cui il gruppo appare veramente ispirato e da il meglio di sé. Ma le vere perle il combo le ha riservate in chiusura con la triade finale aperta in maniera trionfale dalla epica "I Belong To The Stars", che fa da tappeto sonoro per l'irrompere maestoso e potente di "Tornado", una traccia che, sicuramente, diventerà uno dei cavalli di battaglia della band, e della suite "Heroes Of The Waterfalls’ Kingdom", venti minuti che metteno il sigillo finale alla saga. Ora non resta che attendere per scoprire cosa ci riserverà la band che ha dimostrato ancora una volta di essere un vulcano in continua attività, e di meritare un posto di assoluto rispetto nel panorama metal mondiale.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Lita ford slaughter club

LITA FORD
Slaughter Club - Paderno Dugnano (MI)

Corpetto in pelle nera e chitarra (la fedele BC Rich Russian Vodka che è comparsa in molti video clip) a tracolla: nonostante i suoi 62 anni, Lita Ford dimostra una grinta invidiabile, ma soprattutto una gran tenuta fisica e vocale da far invidia anche alle pi...

Jan 29 2020

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web