You are here: /

ram: lightbringer

data

08/06/2009
85


Genere: metal
Etichetta: AFM
Distro:
Anno: 2009

Seconda fatica discografica per gli svedesi Ram, band fondata nel 1999 dal chitarrista Harry Granroth e capitanata da Morgan Pettersson; i nostri paladini, dopo essere stati letteralmente folgorati da gruppi come Judas Priest, Iron Maiden e Mercyful Fate, hanno deciso di dare nuovamente splendore all’heavy metal tempestando il proprio sound di ritmi molto potenti, ma al tempo stesso orecchiabili e mai scontati. Tutti i defender amanti della musica metal allo stato puro, intensa e senza fronzoli e che, in particolare, se ne sbattono altamente dei trend e delle mode, troveranno pane per i propri denti ascoltando le dieci tracce che compongono questo piccolo gioiello di rara potenza in cui è impossibile trovare dei momenti cosiddetti “di stanca” in quanto, sin dalle prime note dell’intro "Crushing The Dwarf Of Ignorance", sino all’ultima traccia "Prelude To Death", è un continuo alternarsi di potenza e melodia, egregiamente condotta dalla fenomenale sezione ritmica affidata a quella macchina da guerra dietro le pelli che risponde al nome di Morgan Pettersson, magistralmente coadiuvato dalle asce del gruppo Granroth e Johansson, e dalla strepitosa prova vocale di Oscar Carlquist. Questo album, infatti, è il risultato di un’estenuante ed intensa gavetta live a cui la band si è sottoposta dopo aver pubblicato l’EP 'Sudden Impact' ed il debutto 'Forced Entry' e che le ha fruttato il contratto con l’etichetta tedesca AFM Records, e che ha nuovamente convinto la band a blindarsi letteralmente in studio per dare vita a questo grandissimo disco prodotto in maniera a dir poco maniacale, grazie anche al titanico lavoro svolto da Johan Reivén. Come luogo di mixggio la band ha scelto la propria città natale: ed infatti l’album ha visto la luce nello Studio Bongo di Gotenburg, mentre la masterizzazione è avvenuta sotto l’acuta ed attenta supervisione di Dragan Tanaskovic presso lo Studio Bohus Mastering. Una citazione particolare merita il brano "Awakening The Chimaera", in cui i nostri paladini sono stati affiancati da E, il cantante dei black metallers svedesi Watain. Non penso che ci sia altro da aggiungere, dato che la musica basta e avanza a dare giustizia al lavoro svolto dai nostri quattro cavalieri dell’apocalisse. Lasciamoci quindi rammizzare dal "Portatore di luce".

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Evergrey2

EVERGREY
KB (Kulturbolaget) - Malmö (Svezia)

È pur vero che questa è l'ennesima visita degli Evergrey in città il 28 febbraio scorso (l'ultima risale a meno di un anno fa), ma non esistono scuse per perdersi una data di questo calibro. Si spera sempre che una band di qualità ...

Mar 30 2020

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web