You are here: /

NOINFO: NOTHING 'TILL NOW

data

18/10/2005
88


Genere: Hardcore
Etichetta: El Paso, Dadadischi e altre
Anno: 2004

I Noinfo sono una band di Torino rigorosamente indipendente e underground (moooolto underground!), non legata ad alcuna etichetta in particolare e aiutata nella produzione di questo album da ben 14 diverse etichette indipendenti. I Noinfo fanno un bellissimo metalcore, naturalmente molto legato all’hardcore torinese, genere imprescindibile per qualsiasi band che provenga dal capoluogo piemontese; un metalcore aggressivo, violento, urlato: non c’è un attimo di tregua lungo tutti i 20 minuti scarsi che compongono l’album, per un totale di 9 capolavori. Riff metallici e schitarrate hardcore si alternano fin dalla prima traccia, “Not the same”, che fa capire subito le intenzioni del gruppo; la seconda traccia è invece la title-track “Nothing ‘till now”, che possiede un paio di riff quasi post-core, a dimostrazione delle molteplici influenze che compongono il sound dei Noinfo; ecco dunque la prima traccia in italiano dell’album, la bellissima “Il mio prezzo”, una delle tracce più belle del cd, con dei cori davvero spettacolari che obbligano a cantare anche il più mite ascoltatore; dopo “No place”, si arriva dunque alla seconda traccia in italiano, “Maiali”, che attacca selvaggiamente il Fascismo e l’odierno revisionismo, dove i Noinfo urlano disperati “La storia non ci ha insegnato niente!”; segue un’altra traccia in italiano, “Lacrime e violenza”, con influenze crust, e poi l’ultima traccia in inglese dell’album, “It’s not Envy…?”, prima delle ultime due, cantate in italiano, vale a dire “Quante volte” e la cover dei Fantastici 4 “Quelli sbattuti sui muri” a chiudere l’album. Un lavoro imprescindibile per chiunque apprezzi anche solo lontanamente l’hardcore o il metalcore; giunti al loro secondo album (dopo il pur valido “Out of setting” datato 2002), infatti, i Noinfo hanno raggiunto la loro maturità tecnica è compositiva. Difficilmente sarà ripetibile un capolavoro di queste proporzioni, un disco così bello, diretto, aggressivo; i Noinfo rappresentano dunque il futuro dell’underground italiano, e fa piacere sapere che qualche geniale promoter se ne sia accorto, tanto da affidargli per il 2005 addirittura un tour nel sud Italia, davvero un risultato considerevole per una band emergente nel panorama italiano. Speriamo che davvero qualcuno finalmente si accorga di loro e decida di ingaggiarli, perché davvero la musica italiana ha bisogno di gente come loro. Supportateli, acquistate i loro album (tanto più che vengono venduti a prezzi mai superiori ai 6 euro!), magari evitando di dare altri soldi a gente come i Verdena o i Litfiba, che non ne hanno certo bisogno, consentendo invece a gruppi come i Noinfo e tanti altri di poter emergere e dire qualcosa, qualcosa di cui abbiamo bisogno anche noi.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Ric sez

ROCK IN CURA
Villa Comunale - Cura di Vetralla (VT)

Festival che vai, sorpresa che trovi. Il Rock in Cura è un happening di tre giorni alquanto eterogeneo che si svolge da diversi anni presso Cura di Vetralla in provincia di Viterbo. La scelta della location non poteva essere delle migliori, la villa comunale, ...

Oct 3 2018

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web