You are here: /

NETTEZZA UMANA: IL TEATRO DELL'ASSURDO

data

09/01/2006
62


Genere: Hardcore
Etichetta: Derotten Records
Anno: 2005

A ben quattro anni di distanza dall’uscita di “Allo Stremo”, datato 2001, si rifanno vivi i cremonesi Nettezza Umana, una delle migliori promesse dell’hardcore italiano, con questo “Il Teatro Dell’Assurdo”. La band si ripresenta a noi fresca di un contratto con la Derotten Records e dell’innesto di due nuovi membri, pescati nella provincia bresciana: trattasi di Basetta (alla batteria) e di Fabrizio (alla voce). Il motivo di una così lunga assenza dal mercato discografico deve essere senza dubbio cercato proprio nei problemi di formazione della band, tanto che il disco che mi accingo a recensire è stato concepito solo a partire dalla fine del 2003, quando i due nuovi membri sono entrati in pianta stabile nel gruppo. Certamente rispetto al precedente “Allo Stremo” la band ha fatto un grosso salto di qualità dal punto di vista compositivo, sfornando brani molto più aggressivi e complessi. Particolarmente degna di nota è proprio la prova offerta dai due nuovi membri: Fabrizio mi ricorda molto, come potenza e aggressività, lo stile lirico di Ivan degli Skruigners, e scusate se e poco; Basetta invece, alla batteria, valorizza al massimo una produzione finalmente all’altezza del valore della band, dimostrando di saperci davvero fare dietro le pelli. Come stile la band si avvicina sempre più alla cosiddetta “vecchia scuola” italiana (Raw Power e Declino su tutti), cercando di seguire il cammino intrapreso dai già citati Skruigners e di altre bands italiane negli ultimi anni. Non mancano tuttavia alcuni spunti al limite del crossover e della “new school” americana (stile Snapcase, per intenderci, anche se molto meno delirante), che rendono il suond della band sempre in bilico fra velleità modernistiche e attitudine “old school”. Tutto questo è molto interessante, ma purtroppo credo che l’esperimento sia riuscito solo a metà: i progressi fatti dai Nettezza Umana sono infatti indiscutibili, ma ritengo che, alla fine, “Il Teatro Dell’Assurdo” risulti un po’ meno godibile del suo predecessore. Le canzoni tendono infatti (ahimè) ad assomigliarsi un po’ tutte, e mi sembra che, a tratti, la somiglianza con gli Skruigners raggiunga i limiti del plagio. Non che per questo il disco sia brutto, attenzione: si tratta semplicemente di appunti impietosi che ogni recensore dotato di una minima oggettività è costretto a fare, ma ciò non toglie che il disco sia un ottimo lavoro, pur con tutti i suoi difetti: una canzone magnifica come “Disarmo” (dove troviamo come ospite il grandissimo Mauro Codeluppi dei Raw Power) sta lì a dimostrarlo. Ritengo quindi che la strada intrapresa da questi quattro ragazzi sia senza dubbio positiva, e che se essi riusciranno a produrre sonorità un po’ più personali riusciranno finalmente ad imporsi come una delle migliori hardcore band italiane; per ora non possiamo fare altro che aspettare e fare i nostri migliori auguri ai Nettezza Umana.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Rb

REB BEACH
Let It Beer - Roma

Una delle quattro date previste in Italia. La penultima. Due parole le spendiamo per Reb, anche se molto probabilmente inutili. Ma proprio due parole: Winger e Whitesnake. Bastano per contestualizzare la grandezza di Reb e la fortuna di essere lì, praticamente...

Nov 12 2019

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web