You are here: /

Enchantya: Dark Rising

data

24/10/2012
45


Genere: Symphonic Gothic Metal
Etichetta: Massacre Records
Distro:
Anno: 2012

Dalle note biografiche forniteci dalla label apprendiamo che i portoghesi Enchantya, attivi fin dal 2004, giungono con 'Dark Rising' all'agognato esordio sulla lunga distanza dopo il demo 'Moonlighting The Dreamer' del 2006: beh, per quanto ci riguarda non sentivamo minimamente la necessità di una band simile sulle scene. Fastidiosamente in ritardo sui tempi, questi Lusitani ci "deliziano" con un symphonic gothic metal riconducibile alla prima e ormai abbondantemente superata ondata del genere che più piatto e noioso non si può. Voce lirica d'ordinanza (talmente monocorde, non ce ne voglia la singer Rute, che dopo appena un minuto e mezzo già ti fa venire l'orticaria), affiancata dall'immancabile voce da orco che fa tanto cattivo, tastieroni in bella evidenza e centellinati effetti elettronici (giusto per cercare, ingenuamente, di rimanere al passo coi tempi), melodie scialbe e già sentite fino alla nausea, soluzioni sonore e strumentali ultra abusate, registrazione un tantino piatta che non aiuta molto ad "attualizzare" il sound: insomma, proprio un bel quadretto - non c'è che dire - e arrivare alla fine della tracklist risulta impresa ardua. Il risultato è una manciata di brani che sfigurerebbero anche al cospetto di b-sides dei vari Nightwish, After Forever, Epica, Within Temptation e via dicendo, anche se effettivamente non serve nemmeno scomodare tali altisonanti nomi, in quanto il confronto risulterebbe impari anche con acts meno blasonati (ma comunque di enorme talento) quali Nemesea, Amberian Dawn, Delain, Xandria e gli ottimi Diabulus In Musica. Spiace dirlo, ma qui urgono seri provvedimenti atti a svecchiare il sound e rendere i brani quantomeno appetibili per le esigenti orecchie del metalhead contemporaneo.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Ministry sez

MINISTRY
Villa Ada - Roma

Il concerto dei Ministry è stato uno degli appuntamenti più attesi dell’estate alternativa romana (se la memoria non ci inganna la prima volta nella capitale per gli americani), in concomitanza con l’uscita del nuovo disco che li ha visti to...

Sep 18 2018

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web