You are here: /

DEICIDE: THE STENCH OF REDEMPTION

data

01/09/2006
80


Genere: Death
Etichetta: Earache
Anno: 2006

Alzi la mano chi riteneva i Deicide una band ormai spacciata dopo la dipartita dei fratelli Hoffman. Tante mani alzate eh (la mia compresa, ovviamente)? E dire che “Scars Of The Crucifix” del 2004 aveva risollevato, e non di poco!, le quotazioni dei floridiani dopo un filotto di album a dir poco imbarazzante tra cui meritano doverosa citazione gli orripilanti “Insineratehymn” e “In Torment In Hell”. Il problema è che l’atmosfera post-“Scars” faceva presagire confusione, incertezza, tour annullati e via discorrendo. Quindi via gli elementi di disturbo (gli Hoffman) e dentro due chitarristi del calibro di Ralph Santolla e Jack Owen; due signori chitarristi, tra l’altro, ma che ben poco hanno in comune con i loro predecessori. Ma dopo aver ascoltato ripetutamente “The Stench Of Redemption” possiamo dire non solo che i Deicide sono tornati a splendere come negli anni d’oro dei mid-nineties ma pure che i nuovi acquisti alle sei corde hanno dato almeno una marcia in più alla macchina da guerra capeggiata da Benton. L’aggressività, la brutalità tout court che è sempre stata trademark della band sono rimaste invariate, e fin qui nessun dubbio. Il vero passo avanti è sicuramente l’introduzione massiccia di passaggi e digressioni melodiche, soprattutto negli assoli ipertecnici e magistrali di Santolla e, in misura minore, di Owen. Oltre a portare una ventata di freschezza e di ‘catchy factor’ la dinamicità dei nuovi pezzi li rende assolutamente irresistibili sia per i fan più integerrimi che per dei papabili neofiti; la title-track che apre il lavoro, “Death To Jesus”, le due perle “Homage For Satan” e “Crucified For The Innocence”, o ancora la conclusiva ed oscura “The Lord’s Sedition”, tutti brani che restituiscono una band di nuova padrona della retta via e di nuovo in possesso di armi affilatissime che fanno male. Molto male.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Evergrey2

EVERGREY
KB (Kulturbolaget) - Malmö (Svezia)

È pur vero che questa è l'ennesima visita degli Evergrey in città il 28 febbraio scorso (l'ultima risale a meno di un anno fa), ma non esistono scuse per perdersi una data di questo calibro. Si spera sempre che una band di qualità ...

Mar 30 2020

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web