You are here: /

DE PROFUNDIS: THE EMPTINESS WITHIN

data

25/05/2012
78


Genere: Progressive Death Doom Metal
Etichetta: Kolony Records
Distro:
Anno: 2012

Con questo nuovo album i De Profundis migliorano sotto diversi aspetti. Il più significativo è senza dubbio quello del songwriting, oggi affinato, maturato e più convincente. Lo si evince in particolare dalle progressioni e dagli stacchi strumentali che figurano incastrati più efficacemente tra la pesantezza del death/doom che fa da base allo stile della band inglese. 'The Emptiness Within' rappresenta quindi un passo in avanti rispetto al pur interessante 'A Bleak Reflection' che vedeva le idee del quintetto concretizzarsi con maggiore fatica a causa di una fretta esecutivo-compositiva che ne minava la stabilità. Oggi, invece, pur non raggiungendo il massimo equilibrio nelle proprie strutture i brani risultano più dinamici e compatti a fronte di una qualità complessiva che supera abbondantemente la media delle uscite di genere e non. I riferimenti non sono cambiati, però, dato che i De Profundis si rifanno a quanto My Dying Bride e Paradise Lost hanno già scritto sul fronte death/doom, ma grazie alla sempre più pressante componente progressive i nostri provano a dire la loro attraverso intuizioni che dilaniano l'atmosfera cupa e furiosa che padroneggia nell'ora quasi di musica, e lo fanno con cognizione e disinvoltura tecnica - ulteriori aspetti migliorati. Probabilmente era lecito aspettarsi una crescita più sostanziosa, se non definitiva dopo ormai tre album ed oltre un lustro d'esperienza, però vogliamo credere che i De Profundis siano indietro di un disco in quanto a perfezionamento del loro stile, e che il prossimo lavoro sarà quello della consacrazione di un talento che ancora non riesce ad esprimersi come dovrebbe.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Ben frost 630x400

BEN FROST
Auditorium Parco della Musica - Roma

Compositore di musica elettronica australiano trasferitosi in Islanda, è una delle nuove leve che ha già alle spalle diverse produzioni per serie Tv, film e cortometraggi; le sue creazioni sono caratterizzate da una ritmica sganciata dall’evoluzio...

Dec 14 2018

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web