You are here: /

CHARON: THE DYING DAYLIGHTS

data

28/10/2003
70


Genere: Gothic-Rock
Etichetta: Spinefarm Records
Anno: 2003

L'ottimo "Downhearted" ha caricato l'attesa per questo quarto full-lenght della band finlandese. Dopo l'uscita dell'accattivante singolo "In Trust Of No One" mi sono ulteriormente convinto che i Charon avrebbero continuato sullo stile del sopra citato lavoro che ha sicuramente creato il loro sound. Di certo non mi sbagliavo, infatti le canzoni ricalcano quanto già proposto circa due anni fa, ma la differenza da allora la fanno i pezzi inclusi nell'album. Dopo avere attentamente ascoltato questo "The Dying Daylights" mi sono reso conto che la qualità compositiva dei brani non raggiunge i livelli sperati. Nonostante l'opener "Failed" ci proponga ritmiche spezzate che danno una ventata di freschezza nelle composizioni, le successive canzoni segnano un passo indietro. Gli episodi che emozionano veramente scarseggiano e sono troppo simili a quelli del passato che indubbiamente erano molto più validi. Le songs riuscite si contano sulle dita di una mano: "Death Can Dance" (strofa magicamente sensuale che sfrutta al massimo le doti canore dell'espressivo Leppaluoto, ritornello carino), "Drive" (bella canzone con una chiusura melodica, che posticipa il ritornello, davvero particolare: la doppia voce che attribuisce una pienezza straordinaria al suono), "If" (classica canzone che definisce in tutto e per tutto i Charon). In conclusione non è un brutto album ma penso che sia al di sotto delle aspettative e soprattutto delle loro capacità. Speriamo che il tempo sappia portar consiglio...

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Flyer

GOBLIN REBIRTH
Killjoy - Roma

Assistere ad un concerto il 23 luglio scorso durante il post covid è stato veramente un evento raro per gli amanti della musica. A ciò aggiungasi: locale all'aperto (Killjoy) con tanto di brezzolina rinfrescante, possibilità di cenare grazie ...

Aug 12 2020

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web