You are here: /

CHARON: DOWNHEARTED

data

19/09/2003
85


Genere: Gothic
Etichetta: Spinefarm Records
Anno: 2002

Terzo album per i finlandesi Charon. Ho tra le mani il cd e guardando la copertina mi invade fin da subito un freddo senso di disperazione che mi mette i brividi... I titoli ed i testi delle canzoni non fanno altro che confermarmi l'attitudine del gruppo ad esternare lo sconforto e il desiderio di raggiungere la salvezza che solo l'amore può regalare! Una sorta di Love Metal (quindi faccio riferimento agli HIM su tutti) anche se meno mieloso e più orientato al corposo suono delle chitarre. Poco spazio quindi a inserti di tastiera e piano ma non per questo il disco risulta meno espressivo... Non una canzone di questo "Downhearted" spinge l'ascoltatore a passare alla successiva senza farsi prima coinvolgere dalla precedente. Nessuna pausa dunque, nessun calo di intensità, neppure con la conclusiva "Sorrowsong" (una ballata in cui si intrecciano male & female voice in una triste atmosfera di dolore accompagnata dalle note di pianoforte che rendono ancora più struggente questo finale). Le spoglie strofe, che vengono trainate dal basso, rendono ancora più d'impatto l'ingresso ai maestosi ritornelli. Ogni singolo chorus del platter è una lezione di potenza e malinconia al quale non si può rimanere indifferenti. Tra l'altro la band sembra avere deciso quale direzione prendere, rispetto al precedente "Tearstained" il disco sembra più compatto, solido e meno dispersivo. Le canzoni hanno uno stesso filo conduttore e risultano orecchiabili pur mantenendo quella dose di aggressività che non guasta. Buona la prova di Leppauloto alla voce che carica di significato l'intero cd grazie alla sua interpretazione resa ancor più valida riprendendo dal precedente album (anche se in modo meno marcato) un'idea molto originale, cioè quella di affiancare al singer una lieve voce femminile che compare in molti dei ritornelli addolcendo parecchio le melodie che assumono un impronta più delicata. All'interno della tracklist vi segnalo il singolo "Little Angel" per la sua facilità di assimilazione...una canzone che passata alla radio non scorderebbe anche la più stupida teenager aggrappata alla moda del momento... Le intense ed ammalianti "At The End Of Our Day" ed "Erase Me" riescono ad emozionare così come l'ottima "Craving", la trascinante "Desire You" e l'oscura "All I Care Is Dying" che sprigiona tristezza trasmettendo uno strano senso di abbandono.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Bleib modern

BLEIB MODERN
Wishlist Club - Roma

Come diverse serate che, a posteriori, si son dimostrate essere particolarmente riuscite, hanno avuto tutte una burrascosa premessa; cioè un acquazzone che ha rischiato di farci rinunciare e far desistere anche i potenziali avventori che si sono presentati all...

Nov 7 2018

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web