You are here: /

ARGHOSLENT: GALLOPING THROUGH THE BATTLE RUINS

data

27/02/2009
85


Genere: Death
Etichetta: Drakkar Productions
Distro: Wood-Nymph Record
Anno: 1998

La band dal monicker greco/inglese nasce negli anni '90 dai Genocie e Asfyxia, e pubblica dal 1991 ad oggi: quattro demo, un ep, tre splits, e un best of dal titolo 'Arsenal Of Glory'. Per non parlare dei tre favolosi dischi che sono stati pubblicati rispettivamente nel 1998, nel 2002, e l'ultimo, 'Hornets Of The Pogrom' targato 2008. Ragazzi: qui non c'è storia. Nel '98 usciva un debut con i controcazzi, questo è un act su cui bisogna soltanto nutrire profondo rispetto. Testi superbi, malati, utilizzo di metafore, vari significati nascosti, per non parlare della forte macchia storica presente nei brani. In un intervista alla band si parla di revisionismo storico, io parlerei più di "revisionismo storico estremo" .. e censurato. Rimettere in discussione si, ma sottolineando le cose con una attitudine "bastard inside". Si nota nell'ascolto del disco una fortissima influenza di bands come Iron Maiden (ad esempio "Fall Of The Melanic Breeds"), Armored Saint, tutta la Bay Area, Possessed, e il death metal vecchia scuola, come Incubus, Autopsy, Vader, Rigor Mortis ("The Entity", "Incursion" ...così come il resto del disco). Già partendo da tutti questi presupposti possiamo parlare di un capolavoro o, se meglio credete, di un gioiello. Che come sempre non ha avuto le lodi che si meritava. Forse anche perchè da parte della band non c'è mai stato interesse per queste cose. In un'altra intervista dissero che a loro non importava nè fare concerti, nè passare ad un grado di visibilità più alta. Penso sia la scelta più corretta. Se per ogni disco la band ci fa aspettare tanto, ed escono cd così, beh, ne vale la pena. Alcuni pezzi sono lunghi ma non sfiancano, l'epicità regna sovrana(come in "The Banners Of Castile"), mentre nella titletrack si marca maggiormente una certa attutidine hardcore/thrash. Non ha niente fuori posto, chicca dell'underground che nella sua natura rozza ha tanti particolari curati ed una musica eccellente al suo interno da poter ascoltare senza mai stancarvi.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Festivalsez

DARK HORIZON OPEN AIR II
Museumpark Rudersdorf - Rudersdorf bei Berlin, Brandeburgo

A meno di due mesi dalla prima edizione gli organizzatori del Dark Horizon Open Air decidono di bissare l'evento. Inizialmente addirittura previsto per agosto, è stato poi posticipato per l'indisponibilità del luogo della prima edizione, in proc...

Oct 7 2020

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web