You are here: /

ANATOMY OF HABIT: Ciphers + Axioms

data

19/11/2014
60


Genere: Post Metal Noise
Etichetta: Relapse Records
Distro:
Anno: 2014

Si può imitare un camaleonte? Questo ci chiediamo ogni volta che una band cita tra le proprie influenze gli Swans. Siamo nel caso degli Anatomy of Habit, combo americano che pensavamo avesse fatto un EP, visto che nel nostro presskit c'erano solo due tracce, ma andando a vedere il loro minutaggio (venti minuti l'una) ci siamo ricreduti molto velocemente. La risposta alla domanda iniziale è ovviamente no, perché ognuno ha un suo modo di far evolvere la propria musica. Gli autori di questo 'Ciphers + Axioms' hanno cercato di carpire i segreti del mondo di Michael Gira, prendendo in prestito un rimestare ipnotico e inquieto, andando praticamente a imitare certe cadenze nel cantato (che qui ha una timbro più diversificato, vicino al post punk in certi frangenti), tuttavia -per loro sfortuna- ciò si traduce in monotonia. Prendiamo il primo pezzo. La minimalità, le due note suonate in ripetizione, fanno crescere fin troppo lentamente il deflagrare della distorsione del basso, il passaggio avviene con naturalezza, ma che fatica arrivare fino al segmento doom che poi degenera con la declamazione del titolo dal profondo dell'inferno. La seconda parte dell'album ha un andamento meno telefonato, meno smaccatamente unidirezionale, ma al contempo più generico e vago, tanto che i minuti migliori sono gli ultimi dieci, con un ambient purificatore e sempre più rarefatto. Cosa ci resta? Poco. Non riusciamo a giustificare l'acquisto, neanche se guardiamo alla line up e vediamo gente come il batterista dei Tortoise e Will Lindsay (ex Wolves In The Throne Room, ora agli Indian). I tempi oltremodo dilatati non aiutano a trovare il punto della situazione, in un disco che sembra composto a compartimenti stagni e poco omogeneo nel suo insieme.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Ministry sez

MINISTRY
Villa Ada - Roma

Il concerto dei Ministry è stato uno degli appuntamenti più attesi dell’estate alternativa romana (se la memoria non ci inganna la prima volta nella capitale per gli americani), in concomitanza con l’uscita del nuovo disco che li ha visti to...

Sep 18 2018

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web