You are here: /

8-POINT ROSE: Primigenia

data

15/09/2010
82


Genere: Melodic metal
Etichetta: Escape Music
Distro: Frontiers
Anno: 2010

Ma che bella sorpresa! Quando mi sono messo all'ascolto di questo 'Primigenia' mi aspettavo i soliti cloni degli "In Flames goes melodic, goes death", invece gia' dalle prime note mi trovo di fronte ad un qualcosa che e' di difficile classificazione, e gia' questa e' una rarita'. Se poi aggiungiamo che i pezzi sono uno più' bello dell'altro lo shock e' totale. Ci troviamo di fronte ad una band di ragazzi svedesi giovanissimi (l'età media è vent'anni, sconvolgente), che propone una sorta di power-melodic-death-nwobhm-heavy-aor! Ma che e'? Mi date del pazzo? Ok, ci sto. Ma andate per favore ad ascoltarvi il disco, troverete riff melodici con assoli alla Maiden o Priest, doppia cassa all'occorrenza, growl e scream che per una volta non sfigurano, un singer che accosto per certi versi a Robin Mc Auley di shenkeriana memoria ed a Sammy, singer dei Private Line. Aggiungiamo una produzione perfetta ed alcuni brani che sarebbero delle sicure hit da classifica. Il risultato è inquietante! Anche la title track, che null'altro e' che uno strumentale, riesce ad essere perfetta. Pure la cover downlodabile dal loro sito di "This Is It! di Jackson sembra un pezzo composto da loro, e che nulla ha a che fare con il fu re del pop. Che altro volete? Difficile menzionare il pezzo migliore, forse "When Chaos Rules Our Lives" ma e' come fare un torto a tutto il resto. Piacevole anche la guest list di artisti che hanno dato il loro contributo tra soli di chitarra ed innesti growl (da Peter Grehn dei Morgana Lefay a Jonas Jarlsby degli Avatar, da Tomas Olsson dei Bloodbound a Johan Reinholdz degli Andromeda). Finalmente qualcosa di nuovo, fresco ed originale che di questi tempi fa rima con capolavoro. Che genere fanno? Ma chi se ne frega!

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Flyer

GOBLIN REBIRTH
Killjoy - Roma

Assistere ad un concerto il 23 luglio scorso durante il post covid è stato veramente un evento raro per gli amanti della musica. A ciò aggiungasi: locale all'aperto (Killjoy) con tanto di brezzolina rinfrescante, possibilità di cenare grazie ...

Aug 12 2020

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web