You are here: /

The RESIDENTS: a Novembre l'unica data italiana

Comunicato stampa: Grinding Halt Concerti presenta : The RESIDENTS Unica data in Italia Giovedì 13 Novembre Roma @ Circolo degli Artisti Prevendite presto attive Finalmente di ritorno in Italia, e in questo è proprio il caso di dirlo. Unica data italiana in esclusiva al Circolo degli Artisti, dove la band presenterà il nuovo disco 'The Bunny Boy'. Il nome dei Residents è noto molti, ma la loro identità resta ancora oggi ignota ai più. Molte sono le congetture su chi si celi dietro le maschere a forma di occhio, ma ad oggi sembra che nessuno abbia ancora capito chi realmente siano. Da Frank Zappa a John Zorn molti sono stati i nomi fatti riguardo i misteriosi componenti del quartetto. Nel corso di trent'anni hanno compiuto una vera e propria rivoluzione nello studio delle performances, dei video, delle arti multimediali e di tutto cio' che attiene la composizione della musica moderna, e cio' nonostante, tutt'ora nessuno sa chi sia quest'essere che si raffigura con un globo oculare al posto della testa vestito in frak e tuba.! L'avverbio che meglio contraddistingue la loro storia e' "probabilmente": probabilmente provengono dalla Louisiana, da dove si sono mossi per raggiungere San Francisco e, sempre in via ipotetica, erano in 4 o 5. Il loro nome e' dovuto ad un fatto curioso: dopo aver iniziato sperimentando musica attraverso l'utilizzo di macchine da scrivere, macchine fotografiche e qualsiasi altro mezzo di "tecnologia artistica", decisero di mandare una loro incisione alla Warner Bros. L'etichetta rifiuto' la pubblicazione e non conoscendo l'indirizzo dei musicisti, respinse la missiva al mittente, cioe' a "The Residents". Nessuno infatti conosce la vera identità dei membri di questo eccezionale gruppo che negli ultimi 3 decenni ha rivoluzionato il mondo della musica con le sue produzioni tra lo sperimentalismo e la musica pop, senza contare i preziosi contributi nel campo dei video musicali, arti performative e multimediali. A parlare sono soprattutto le loro produzioni di cui citiamo le piu' rilevanti: "The Third Reich 'N' Roll" (1976 - uno dei primi videoclip mai realizzati. Fa già parte della collezione permanente del New York Museum of Modern Art), la provocazione sonora di "Eskimo" (1979), "The Commercial Album" (1980) contenente 40 canzoni da un minuto esatto (!) ciascuna. Dagli anni '80 ad oggi i Residents si sono impegnati in produzioni video utilizzando la grafica computerizzata (vere e proprie opere d'arte) e in opere multimediali come le storie interattive in cd-rom "Freak Show" (1991) e "Bad Day On The Midway" (1996) entrambe premiate come migliori opere multimediali da Macromedia (un po' il corrispettivo di un Oscar...). Un accenno particolare va fatto alle esibizioni live del gruppo, performance piu' musical-surreali che veri e propri concerti, con sfoggio di scenografie e costumi, video e personaggi (Mr. Blue, Mr. Skull), ovviamente ispirati alle loro opere discografiche. A Roma il 13 Novembre i Residents presenteranno in DATA UNICA NAZIONALE il loro nuovo album 'The Bunny Boy', appena pubblicato per Mute/Emi.

Commenti

Lascia un commento

live report

Dtm

NERVOSA + BURNING WITCHES
Pumpehuset - Copenhagen (Danimarca)

Confesso di avere qualche pregiudizio nei confronti delle band metal totalmente formate da elementi di sesso femminile, e mi scoccia ammetterlo. Ma è un dato di fatto che non avrei mai preso i biglietti per questo concerto se non fosse stato che doveva aver lu...

Sep 24 2022

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web