You are here: /

MATT FILIPPINI: La confessione

Matt sez

Abbiamo provato ad immaginare di intervistare stando seduti comodi dentro ad un ristorante, oppure in un salotto in assoluta scioltezza con luci basse, una bottiglia di vino per allentare ancora di più i freni inibitori, e lontani dai clamori e dalla frenesia tipica della vita on the road del musicista abbiamo provato a strappare aneddoti e segreti che in una tipica intervista promozionale di routine non rilascerebbero quasi mai. Non un’intervista, quindi, ma una confessione.

Chitarrista, compositore, produttore, mastermind del Moonstone Project, ma soprattutto ottimo performer dal vivo. Qualità, quest'ultima, ha portato Matt Filippini a suonare sui palchi europei assieme a musicisti come Ian Paice, Glenn Hughes, Michael Schenker, Carmine Appice, Steve Lukater e moltissimi altri. Segno che la stoffa, quando è pregna di sudore e passione, non passa inossorvata.

LA MUSICA:

- Primo disco comprato: Un The Best dell’Equipe 84, con tutti i classici. Amo un certo beat italiano.
- Disco che ti ha cambiato la vita e perché: Deep Purple, 'Burn' a 12 anni. Trovato per caso in camera di mio zio. Partito il riff di Burn. Cambiata vita per sempre. Devo spiegare perché? ;)
- Quale disco di altre band avresti voluto comporre tu? Il primo album dei Montrose (1973)
- Quale brano di altre band avresti voluto comporre tu? "Smoke On The Water", e non perché sia il mio preferito, ma per le royalties.
- Primo strumento suonato: penso flauto dolce a scuola. Orribile.
- Modello e marca del tuo strumento preferito? Le mie chitarre Tribe, costruite da Davide Garbujo, straordinario liutaio.
- Il punto più alto al momento della tua carriera e perchè? Dal punto di vista emozionale il 24 aprile 2006 quando uscì il primo Moonstone Project. Dal punto di vista musicale, suonare per una notte nel Michael Schenker Group.
- Il più basso e perchè? Affidarmi al mio primo management. Un sacco di soldi e tempo perso.
- Quale rockstar meriterebbe una sberla in faccia e perché? Preferisco le sberle sulle chiappe di una bella donna.
- Quale rockstar invece meriterebbe una stretta di mano e perché? Paul McCartney perché è il più grande songwriter della storia.
 
Dai un voto a questi chitarristi e perchè:

Anche se detesto dare un voto, ci provo. Non sono davvero nessuno per poterlo fare.

Gary Moore = 8 - un tocco inarrivabile, ma non ha il massimo dei voti perché non c’è un suo brano che mi fa davvero impazzire.
Ritchie Blackmore = 10 e lode. Unico il tocco, unico il songwriting. Sottovalutatissimo.
Jimmy Page = 7 - grande songwriter. Molto sopravvalutato come chitarrista.
Steve Morse = posso non commentare? Non mi piace. Persona stupenda, ma non amo questo tipo di chitarristi.
Joe Satriani = 7 - grande musicista, preso a piccole dosi.
Michael Schenker = 9 - grande chitarrista e grande songwriter. Soprattutto con gli UFO ha scritto dei capolavori.
Jeff Beck = 9 - straordinario chitarrista, assolutamente mai ripetitivo.
Tommy Bolin = 9 - grande chitarrista dall’enorme potenziale. Chissà cosa avrebbe potuto fare ancora.
 
I tuoi preferiti di sempre e perché: Blackmore di sicuro. A Ritchie devo moltissimo in termini di suono e songwriting. Inutile negare che la mia musica gli deve moltissimo. Peccato sia una sconcertante testa di cazzo.

La tua band preferita di sempre e perchè: Mi ripeto, i Deep Purple sono stati molto importanti per la mia crescita musicale ed umana. Una vera colonna sonora di vita.

Associazione di parole:
Ian Paice = denaro
Glenn Hughes = ego
Hard Rock = sudore
Moonstone Project = orgoglio
Illusionismo = fuga dalla realtà
Rock italiano = quale?
Jon Lord = signorilità
Fender Stratocaster = lama
 
- Se potessi andare in tour con qualsiasi band per ogni decade, chi sceglieresti e perché?
the 70s = Deep Purple
the 80s = Motley Crue (solo per le groupie)
the 90s = non saprei davvero
the new millineum = con una mia band

-----------------------------------------------------------------------------------------

LA VITA:

- L'ultima volta che…
hai visto un concerto e quale: Memphis Flash and the Pink Ladies due settimane fa
hai visto un film e quale: ieri sera, Quei Bravi Ragazzi (rivisto la 20a volta)
hai letto un libro e quale: Etica come amor proprio di Fernando Savater
ti sei perso e perché: generalmente non mi perdo, nemmeno da ubriaco
ti sei ubriacato e perché: tre settimane fa mentre facevo un gioco di prestigio in mutande ai carabinieri. Stranamente non sono stato arrestato.
ti sei incazzato e perché: mi incazzo quotidianamente. L’essere umano si sta estinguendo.
hai viaggiato e dove: a Roma, un paio di mesi fa. Sempre divino passeggiare per quel museo a cielo aperto.
hai sognato e cosa: sogno spesso cose sconce, o noir
ti sei pentito di una scelta e perché: mi pento quotidianamente, soprattutto quando do troppa fiducia agli altri.
 
- Ti piace/sei di…
Destra o Sinistra e perché? Sono felicemente apolitico. Questo è un paese politicamente morto da anni. La politica da noi è solo un modo terrificante di far soldi. Schifo totale.
Vino o Birra e perché? Entrambi. Vino rosso piemontese e birra tedesca.
Carnivoro o vegetariano? Onnivoro.
Piatto preferito e perché? Pizza. La pizza è la pizza.
La donna più figa del pianeta e perché? Penso Scarlett Johansson. Quelle due labbra ...
Credente o ateo? Ateo
Quale sport e per chi tifi? Non mi interesso di calcio o sport in generale.
TV o radio e perché? Nessuna delle due. Generalmente vado a cercarmi in streaming ciò che mi interessa ascoltare o vedere. Troppa spazzatura e poca pazienza ;)
 
Citazione preferita: Solo due cose sono infinite, l'universo e la stupidità umana, ma per quanto riguarda l'universo non sono sicuro (A. Einstein)
Cosa vorresti fare da grande? Penso l’artista.
Come vorresti ti ricordassero tra 100 anni? Non solo testa di cazzo. Anche generoso e talentuoso.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Ulver sez

ULVER
Santeria Social Club - Milano

I lupi più pregiati della musica norvegese, gli Ulver, hanno deciso quest’anno di tirare fuori l’ennesimo gioiello della loro densa e molto eterogenea discografia, pescando a pieno titolo nella migliore essenza della new wave ottantiana, e facendol...

Dec 16 2017

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web