You are here: /

JOHN NORUM: Voglia di ristampe

Johnnorum takingcontrol sml

John Norum, ovvero il chitarrista che si lasciò alle spalle il successo planetario di ‘The Final Countdown’: un album capace di raccogliere un consistente bottino di 15 milioni di copie vendute. Incomprensioni di vario genere, oltre alla direzione musicale poco affine al chitarrista, rappresentarono le motivazioni che portarono Norum ad abbandonare gli Europe, per intraprendere un percorso artistico personale il più vicino possibile ai suoi mentori giovanili: Gary Moore, Michael Schenker e Thin Lizzy. Ed il talentuoso chitarrista confeziona il primo riscatto dal titolo ‘Total Control’ (titolo scelto non a caso). La tenacia dello svedese dà i suoi frutti registrando un riuscitissimo album dalle sonorità metal melodiche ("Love Is Meant To Last Forever’", "Too Many Hearts", "Eternal Flame" e "Back On The Streets" firmata da Vinnie Vincent), da considerarsi uno degli album manifesto del metal scandivano, grazie anche alla presenza di prestigiosi collaboratori come Marcel Jacob, già compagno nei Force (prima di trasformarsi in Europe), titolare e collaboratore di svariati progetti (Talisman e Y. Malmsteen), ed il dotato cantante Goran Edman (Y. Malmsteen, Brazen Abbot, Glory). La ristampa griffata Rock Candy, oltre a contenere cinque tracce live bonus recuperate dall’Ep ‘Live In Stockholm’ (un incontenibile Norum si pregia per l’occasione di una backing band in gran spolvero), ci regala un suono remastered in alta qualità molto profondo, equilibrando gli strumenti in modo strutturale rispetto a qualche difetto dell’edizione nota, portando a galla il tappetto delle tastiere (dal flavour epico) originariamente offuscato.

La rapida parentesi alla corte di Don Dokken (‘Up From The Ashes’ del 1990), diventa l’occasione per Norum per coltivare una profonda amicizia con Glenn Hughes (ex Trapeze e Deep Purple), ma soprattutto per realizzare ‘Face The Truth’. La seconda prova dell’ex Europe stupisce e prende in contropiede la critica con un album considerato (non a torto) un piccolo gioiello dell’hard & heavy. Con Hughes in stato di grazia ed una scrittura inappuntabile, Norum mette in mostra tutto il suo talento confezionando un album impressionante. La title track, "Nigh Buzz", "We Will Be Strong" (con l’amico Joey Tempest al microfono), "Opium Trail" (eccellente rifacimento di un classico minore dei Thin Lizzy), "Good Man Shining" e "Time Will Find The Answer" sono perle che, anche a distanza di anni, non hanno perso di brillantezza. Anzi, nella nuova veste sonora ‘Face The Truth’ è a dir poco esplosivo, potente e pulitissimo, da considerarsi tra le migliori ristampe di sempre rilasciate dall’etichetta inglese: assolutamente da avere!

‘Another Destination’ risente dell’aria di cambiamento. Nel giro di pochi anni le sonorità alternative presero il sopravvento a discapito dell’impronta melodica, ed indurendo in modo massivo i suoni. Anche Norum si adegua, registrando un album molto distante dai due precedenti, lasciando spazio ad un suono possente anche nei momenti più blues: il suo rientro negli Europe coinciderà con una precisa volontà di recuperare suoni più marcati, rispetto all’approccio melodico che causò la sua dipartita. Alle registrazioni presero parte Kelly Keeling (voce dei Baton Rouge) e due esperti turnisti come Tom Lilly al basso e Gary Ferguson alla batteria. Il rifacimento di "Sunshine Of Your Love" dei Cream rispecchia fedelmente la direzione musicale di ‘Another Destination’: un heavy blues acido, avvolto da melodie vocali cupe ed aggressive, figlie della svolta grunge di quel periodo. Norum è come se avesse voluto mostrare un’altra faccia del suo profilo artistico, e come chitarrista ben figura con tre strumentali di buona fattura ("Shimmering Highs", "Catalina Sunset" e "Jillanna"). È un album in alcuni frangenti un po' ostico all’ascolto, anche se non mancano momenti di grande valore ("Resurrection Time", "Half Way Home" e "Healing Rays", con un Norum torrenziale nei solismi), con tracce infuse di un denso groove. Anche in questo caso il remastered ha reso il suono più uniforme ed estremamente dinamico, enfatizzando l’effetto live.

P 1987/1992/1995-2020 Rock Candy Records

Total Control
01. Let Me Love You
02. Love is Meant To Last Forever
03. Too Many Hearts
04. Someone Else Here
05. Eternal Flame
06. Back On The Streets
07. Blind
08. Law Of Life
09. We'll Do What it Takes Together
10. In Chase Of The Wind
11. Wild One (bonus track)
12. Free Birds In Flight (bonus track)
13. Eternal Flam (bonus track)
14. Don’t Believe A Word (bonus track)
15. Blind (bonus track)
16. Bad Reputation (bouns track)
 
Face The Truth
01. Face The Truth
02. Night Buzz
03. In Your Eyes
04. Opium Trail
05. We Will Be Strong
06. Good Man Shining
07. Time Will Find The Answer
08. Counting On Your Love
09. Endica
10. Still The Night
11. Distant Voices
 
Another Destination
01. Inside
02. Resurrection Time
03. Strange Days
04. Spirit World
05. Shimmering Highs
06. Whose Side Are You On?
07. Sunshine Of Your Love
08. Catalina Sunset
09. Half Way Home
10. Healing Rays
11. Jillanna
 
Line-up:
John Norum guitars, lead and backing vocals
Marcel Jacob bass
Goran Edman lead vocals on 3 tracks, backing vocals
Peter Hermansson drums
Per Blom keyboards
 
John Norum guitar, backing vocals
Glenn Hughes lead vocals
Peter Baltes bass
Hempo drums
 
Kelly Keeling vocals, keyboards
John Norum vocals, guitar
Tom Lilly bass
Gary Ferguson drums
 

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Flyer

GOBLIN REBIRTH
Killjoy - Roma

Assistere ad un concerto il 23 luglio scorso durante il post covid è stato veramente un evento raro per gli amanti della musica. A ciò aggiungasi: locale all'aperto (Killjoy) con tanto di brezzolina rinfrescante, possibilità di cenare grazie ...

Aug 12 2020

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web