You are here: /

THE VERY END: MERCY AND MISERY

data

31/01/2011
65


Genere: Thrash
Etichetta: Spv Steamhammer
Distro:
Anno: 2011

Nuovo album per gli svizzeri The Very End, band tra l'altro estremamente pompata sia nella bio, sia in giro grazie agli sforzi della SPV (nell'attuale tour dei Nile mi sono trovato quasi sommerso dai flyers pubblicitari proprio di 'Mercy And Misery'). Effettivamente, tra i selling points dell'album c'è anche un commento entusiasta di nientemeno che Waldemar Sorychta il quale si proclama orgoglioso di aver prodotto il disco della band. Andando alle cose concrete, di rivoluzionario o estremamente clamoroso qui c'è ben poco. Trattasi di un platter più che discreto di melothrash che richiama spessissimo i The Haunted, e mettendo in mezzo anche i soliti groove americani tanto cari a Waldemar (nei Grip Inc. era un tutt'uno, di 'sta roba). I pezzi sono talvolta ottimi ("The Leper", "Dead Is The New Alive"), a volte meno, ma 'Mercy And Misery' si rivela godibile senza che si possa gridare al miracolo. C'è pure una cover di "Immigrant Song", e i nostri hanno avuto il buon gusto di evitare di scimmiottare le urla belluine di Plant, e il pezzo si rivela anche ben fatto e piacevole, soprattutto se si considera che lo scempio era dietro l'angolo. Discretamente interessanti.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Omsez

OM
Circolo Magnolia - Segrate (MI)

Esperienze mentali e sensoriali. Questo è ciò che si appresta ad affrontare quando si ascolta un album qualsiasi degli Om, la creatura che Al Cisneros ha creato dopo la prima parte dell’esperienza musicale e discografica con gli Sleep, e che &egra...

Aug 20 2019