You are here: /

SLOW NERVE: Slow Nerve

data

05/03/2018
85


Genere: Alternative Rock
Etichetta: Karma Conspiracy/Subsound Records
Distro:
Anno: 2018

Nuvole di emozioni si intrecciano tra noi ed immagini distanti, malinconie che sublimano e che, di fronte ai nostri occhi, ora leggiadre danzano dimentiche della loro natura. Indefinitezza in note per i nostrani Slow Nerve, progetto musicale rock che si fregia di influenze alternative e post, impreziosito da un uso sopraffino di synth e piano. Un sound per certi aspetti rocambolesco, ciondolante nelle ritmiche ed armonie, follia che resta accennata, ma che dona un certo fascino all’omonimo full-length della band. Surreali ambientazioni ci abbracciano riscaldando un cuore ferito, echi di una realtà che vogliamo inconsciamente dimenticare. Dissonanti melodie ci cullano idealmente, incisività dei brani che lascia spazio a psichedeliche divagazioni, così da tramutare scintille sensoriali in lampi di luci caleidoscopiche. Ruotiamo guardando verso un punto fisso nel cielo, dimentichi di noi stessi e di un peso che ci vorrebbe spingere verso una bieca società. Ritroviamo echi di anni settanta ed ottanta nel disco, richiami ad ambient ed electro di vetusta memoria che poi vengono letteralmente elettrizzati da una chitarra che tutto tende. Immagini rarefatte, ad esempio in "Libellula", trasformate nel batter d’ali di una creatura che tutto osserva senza contaminare. Similitudini con Radiohead, Bjork e la scena anni novanta si mescolano con tutto ciò che i Slow Nerve cercano di trasmetterci. La delicata e suadente "Waiting" diventa intro per "Amber Chain", episodi dai veri e propri tratti somatici progressive. Carosello di influenze ed attitudini da mozzare il fiato. Se andate cercando riflessivi intenti e qualità, andrete a colpo sicuro con 'Slow Nerve'.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Ben frost 630x400

BEN FROST
Auditorium Parco della Musica - Roma

Compositore di musica elettronica australiano trasferitosi in Islanda, è una delle nuove leve che ha già alle spalle diverse produzioni per serie Tv, film e cortometraggi; le sue creazioni sono caratterizzate da una ritmica sganciata dall’evoluzio...

Dec 14 2018

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web