You are here: /

SIX REASONS TO KILL: WE ARE GHOSTS

data

29/03/2013
45


Genere: Metalcore
Etichetta: Massacre Records
Distro:
Anno: 2013

Attivi dal '99 i tedeschi Six Reasons To Kill possono tranquillamente essere annoverati tra i gruppi la cui evoluzione stilistica nel corso degli anni è paragonabile in percentuale a uno zero. D'altra parte il sound teutonico, si sa, è ancorato e fedele alle proprie origini, arma a doppio taglio specie oggigiorno dove innovazione e trend vanno di pari passo. Se da una parte la prima parola (innovazione) questi musicisti non sanno nemmeno di cosa si tratti, differente è invece il corso per quel che riguarda i trend: partiti nel momento di massimo splendore del metalcore, i Nostri si sono immedesimati bene nella parte arrivando tali e quali ai giorni nostri nonostante il decadimento del genere proposto. Che dire quindi di "We Are Ghosts"?! Che ci troviamo di fronte a una produzione che sa di trito e ritrito, dove breakdown, riff thrash meta oriente e il continuo dualismo vocale growl/screamo sono i suoi protagonisti principali. A tratti musicalmente inclini a ciò che ha reso celebre al mondo 'Shadows Are Security' degli As I Lay Dying, e in altri più sull'onda di Kreator/Sodom, i Six Reasons To Kill riescono nell'impresa di sfiancare l'ascoltatore dopo pochi brani, anche per via di due voci che poco hanno da spartire in tutta sincerità. Alcune aperture melodiche nelle parti di chitarra sono decisamente interessanti (anche se troppo "simili" a quelle di Lambesis e soci), il resto risulta invece un miscuglio di elementi che sanno tanto di vecchio, a iniziare dalla registrazione in studio dall'effetto ovattato che non facilita di certo l'ascolto.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Appunti01

EDITORS
Atlantico - Roma

Fino a metà carriera gli Editors ci avevano abituato ad essere definiti i figli minori dei Joy Division grazie alle sonorità mutuate dalla band di Ian Curtis, dalle quali, già dal 2009 dopo l'uscita di "In This Light and on This Evening&...

Feb 19 2020

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web