You are here: /

RAUNCHY: CONFUSION BAY

data

04/02/2004
78


Genere: Futuristic Hybrid Metal
Etichetta: Nuclear Blast
Anno: 2004

I Raunchy sono una band danese al secondo album per la tedesca Nuclear Blast: i cinque ragazzi hanno dato vita a questo gruppo già nel lontano 1994, quindi sono quasi dieci anni che sono in attività (anche se sono arrivati ad incidere il debut album solo nel 2002). Il combo danese definisce la propria proposta musicale "futuristic Hybrid Metal", ma non penso che ne avranno troppo a male se per catalogarli userò un termine ormai collaudato per definire questo genere di sonorità: Nu-Metal. Vedo molti di voi sorridere e scuotere la testa dicendo: "Oh, no un altro gruppo Nu-Metal". Invece no, cari i miei lettori, qui siamo al cospetto di un gruppo che paga sì dazio alla scuola dei Fear Factory, ma senza per questo rinunciare alla ricerca di una propria identità. Sono infatti canzoni come la title-track e "The Devil", dalla forte anima gotica, a farci capire che i ragazzi hanno veramente qualcosa da dire di nuovo: il combo danese riesce infatti a miscelare con eccezionale bravura assalti assassini di batteria, riffs fortemente thrash e vocals che spaziano dal malato al melodico nello spazio di pochi secondi. L'iniziale "Join The Scene" vive sulla potenza e velocità della batteria, lanciata a ritmi impazziti, con un ritornello melodico e ruffiano che non farà fatica a rimanervi stampato in testa fra un assalto ritmico e un altro. "I Get What I See" risulta essere una traccia dal gradevole sottofondo "elettronico" con un altro ritornello molto accattivante come del resto "Watch Out", anche se quest'ultima risulta avere un tiro leggermente più aggressivo. "Summer Of Overload", "9-5", "Insane" e "Morning Rise And A Friday Night" sembrano galleggiare in una dimensione vicina a Fear Factory e Strapping Young Lad: mentre la conclusiva "Bleeding Pt.2" mostra il lato "tecnologico" della band attraverso l'iniziale "abuso" di sintetizzatori e tastiere creando una song più che discreta. In conclusione non posso che essere soddisfatto dell'ultima fatica dei Raunchy: fra furia cieca, parti melodiche, inserti elettronici azzeccati e qualche idea veramente convincente c'è di che passare più di cinquanta minuti in modo ottimo.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Flyer

GOBLIN REBIRTH
Killjoy - Roma

Assistere ad un concerto il 23 luglio scorso durante il post covid è stato veramente un evento raro per gli amanti della musica. A ciò aggiungasi: locale all'aperto (Killjoy) con tanto di brezzolina rinfrescante, possibilità di cenare grazie ...

Aug 12 2020

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web