You are here: /

PHENOMENA: PSYCHOFANTASY

data

15/03/2006
75


Genere: Melodic Hard Rock
Etichetta: Escape Music
Anno: 2006

Quarto episodio di questa sorta di saga sonora divisa in altrettanti differenti concept creata dai fratelli Galley, Tom e Mel(assolutamente da riscoprire i Trapeze, band in cui Mel e Glenn Hughes iniziarono la carriera), nel bel mezzo degli anni '80, ed ennesimo schieramento(in numero minore rispetto ai lavori precedenti) di ospiti e di musicisti misconosciuti e famosi tra i quali spiccano certamente Glenn Hughes(già in gioco a partire dal primo disco), e Tony Martin che alla lunga, soprattutto il primo, faranno la differnza in un album che conosce alti e bassi. Livelli alti raggiunti proprio grazie a Glenn, alle sue intepretazioni che hanno fatto esaurire tutti i superlativi per definirle, ma che faticano ad alzare il livello medio quando il songwriting non riesce a staccarsi dal fondo della mediocrità. Certamente si può definire "PsychoFantasy" come il più quadrato e heavy("Killing For The Thrill") dei quattro, ma anche quello arrangiato peggio e che si muove su poche idee, sfruttando solo raramente le coordinate vincenti dell'esordio come ad esempio in "60 Seconds". Bisogna comunque dare atto a Galley di aver scritto un buon album, che si lascia ascoltare ed apprezzare in scioltezza, e che giocoforza affascina grazie al talento vocale di Hughes come se i brani fossero stati composti a misura per le sue corde vocali. Quello che rimane dopo ripetuti ascolti è l'apprezzameto, ma no la voglia di farlo cercando il piacere. Cosiddetta croce e delizia di quelle creazioni che abbagliano al primo impatto per poi cadere nell'indifferenza: tra due mesi chi si ricorderà di questo bel disco?

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Shoresnull

SHORES OF NULL
Traffic - Roma

‌In tempi di covid ritrovarsi ad un concerto metal in un club pieno per i 4/5 della capienza è una straripante vittoria. Il merito è tutto delle due band romane che hanno condiviso il palco (chiedo venia agli Inno che non troveranno copertura in qu...

Dec 28 2021

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web