You are here: /

MNEMIC: PASSENGER

data

29/01/2007
74


Genere: Cyber Thrashcore
Etichetta: Nuclear Blast
Anno: 2007

Mnemic parte tre. La consacrazione definitiva? Questo è quello che vorrebbe la Nuclear Blast stando alla bio, ed è anche vero che la band danese ha goduto delle masssime attenzioni della label tedesca fin dal favoloso debutto “Mechanical Spin Phenomena”, perdendosi clamorosamente con il successivo “The Audio Injected Soul” giocando a imitare i Soilwork e confezionando un disco al limite della vergogna. “Passenger” arriva a distanza di ben tre anni, anni che sono stati spesi a fare tour in giro per il mondo e ad affinare la line-up, con il cambio più clamoroso rappresentato dal nuovo singer Guillame Bideau (già negli Scarve); credenziali completate alla grande dalla produzione targata Christian Olde Wolbers e Tue Madsen, che se da una parte facevano sperare ad una grossa ripresa, dall’altra potevano tranquillamente essere orpelli ornamentali di scarso valore, dovesse il songwriting essersi rivelato di basso livello. La verità sta esattamente nel mezzo; “Passenger” è un buon platter, che stacca di svariate distanze “The Audio Injected Soul” e che riesce a confezionare canzoni davvero belle, fresche e moderne con ritornelli da manuale ( “In The Nothingness Black”, “Meaningless”, “Pigfuck”, “Electric I’d Hypocrisy”), ma che non arriva assolutamente al livello che ci si aspetterebbe da una band promozionalmente pompata all’inverosimile e arrivata al terzo album come gli Mnemic. E’ anche vero che un disco come “Passenger” al giorno d’oggi riesce a fare la sua figura degnamente, e chiunque sia alla ricerca di una sana dose di cyber metal moderno (dato per scontato che possieda già in lotto l’intera discografia dei Fear Factory e il debutto dei Threat Signal) in questo periodo non potrebbe chiedere di meglio. Ma non fatevi gabbare, gli Mnemic sono tutt’altro che ‘la nuova frontiera del metal’, sono solo una band valida come tante altre.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

40b0adfee8

MOGWAI + FRANZ FERDINAND
Auditorium Parco della Musica - Roma

Cosa hanno in comune i Mogwai ed i Franz Ferdinand da unirli in un unica tournee? Musicalmente nulla, se non fosse per la provenienza geografica (Glasgow - Scozia); organizzare un tour del genere massimizza la presenza di pubblico ma non sempre soddisfa il gusto di c...

Aug 18 2018

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web