You are here: /

MALEVOLENT CREATION: WARKULT

data

02/07/2004
75


Genere: Death Thrash
Etichetta: Nuclear Blast
Anno: 2004

I Malevolent Creation sembrano essere entrati, da un po' di anni a questa parte, in una sorta di periodo d'oro; l'entrata in line-up di un ottimo singer quale Kyle Simmons, un'intensa (quanto ottima) attività live e, non ultimi, degli album freschi e convincenti, tra cui "The Will To Kill", predecessore di questo nuovo "Warkult" e a mio avvisto tra i capitoli migliori della band di Phil Fasciana. Il nuovo lavoro dei deathster floridiani riprende esattamente da dove, un anno e mezzo fa, "The Will To Kill" si era interrotto. Un death metal quindi estremamente aggressivo, ricco di influenze thrash (il tupatupa rimane una fissa di Fasciana, c'è poco da fare) e che a volte lascia spazio a terremotanti mid-tempo, come nella soffocante "Merciless" o nell'altrettanto oscura "Section 8". C'è spazio anche per i brani più diretti e 'catchy', se così si può dire, rappresentati egregiamente dalla devastante opener "Preemptive Strike", preceduta da una cadenzata intro strumentale, o nella conclusiva "Shock And Awe", forse il brano migliore del lotto insieme alla già citata opener; la performance dei singoli è ottima, e se Simmons si limita a confermare il suo (bel) growl, un salto di qualità si nota nelle chitarre soliste, decisamente più 'utili' che in passato, e nella performance dietro le pelli, ad opera del figliol prodigo Dave Culross, che eleva ulteriormente un sound già mostruoso a carro armato inarrestabile, proprio come quello raffigurato nella copertina. A chiudere troviamo una bonus track, niente meno che la cover (ben riuscita) di "Jack The Ripper" dei mai troppo compianti "Hobbs Angel Of Death" che, speriamo, possano ricevere una rinnovata attenzione grazie a questo omaggio dei Malevolent Creation. In definitiva, ci troviamo davanti a un ottimo prodotto, che non fa altro che confermare lo stato di grazia di una band a volte ingiustamente sottovalutata; forse lievemente inferiore a "The Will To Kill", ma eccellente come previsto.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Flyer

GOBLIN REBIRTH
Killjoy - Roma

Assistere ad un concerto il 23 luglio scorso durante il post covid è stato veramente un evento raro per gli amanti della musica. A ciò aggiungasi: locale all'aperto (Killjoy) con tanto di brezzolina rinfrescante, possibilità di cenare grazie ...

Aug 12 2020

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web