You are here: /

KATATONIA: FOR FUNERALS TO COME

data

29/12/2005
74


Genere: dark/doom
Etichetta: Avantgarde Music
Anno: 1995

"Recorded and mixed at Unisound Recordings during one lonely day in early September 1994" così recita il booklet del famoso EP targato Katatonia, uscito subito dopo quel grandissimo album che è stato 'Dance Of December Souls' (1993). Difficilissimo credere a quanto scritto, specialmente dopo l'ascolto dell'accoppiata inziale "Funeral Wedding" e "Shades Of Emerald Fields" nella quale il gruppo di Tumba (Svezia ovviamente) porta avanti il suo discorso musicale avvalendosi del contributo di Blackheim alla voce (anzi, si dice che tutte le parti di voce in questo EP siano sue...) dando più respiro a Renske di concentrarsi sulla batteria. In effetti tramite questa soluzione le canzoni di cui sopra suonano assai più compatte che in tutte le precedenti releases, raggiungendo un livello di (quasi) perfezione esecutiva; la prima offre un approcio quasi per intero dominato dalla chitarra di Anders Nystrom, senza tastiere di mezzo sulle quali si adagiano (e non viceversa come si potrebbe pensare) le parti di batteria di Jonas Renske (assolutamente da menzionare la parte atmosferica verso la fine del quarto minuto...). Non in ultimo c'è da dire che con un sound secco e senza fronzoli, molto asciutto come questo, anche il basso ha un ruolo ed un peso determinante, difatti riusciamo a sentirlo molto più che in passato. Anche la successiva "Shades..." essenzialmente si muove sugli stessi binari, anche se mostra un feeling meno gloomy e leggermente aperto a spiragli di luce. Le altre due composizioni sono la title track, ossia una canzone strumentale con parti di chitarra arpeggiata secondo il classico stile di Nystrom, molto triste e monotona devo dire, mentre in chiusura troviamo "Epistel" ossia un ammasso di rumore, di discutibile essenzialità. Tirando le somme e volendo considerare la parte veramente "utile" di questo EP, le prime due canzoni costituiscono un ottimo punto di passaggio fra due albums così differenti come 'Dance Of December Souls' e il successivo 'Brave Murder Day'.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Appunti01

EDITORS
Atlantico - Roma

Fino a metà carriera gli Editors ci avevano abituato ad essere definiti i figli minori dei Joy Division grazie a quelle sonorità mutuate dalla band di Ian Curtis, dalle quali, già dal 2009 dopo l'uscita di "In This Light....." hanno...

Feb 19 2020

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web