You are here: /

IRON MAIDEN: A MATTER OF LIFE AND DEATH

data

22/09/2006
83


Genere: NWOBHM
Etichetta: EMI
Anno: 2006

Inutile sottolineare come l'uscita di un nuovo disco degli Iron Maiden sollevi sempre le solite, stantie polemiche: "i Maiden sono morti", "non hanno più nulla da dire", eccetera eccetera. Queste le tralasciamo, sapendo che ci sono e ci saranno sempre per qualunque gruppo abbia inciso almeno 3 album. Focalizziamoci invece su "A Matter Of Life And Death", la nuova produzione di Harris e soci, e vediamo cosa ne può uscire. Innanzitutto, è un disco che richiede parecchi ascolti: il feeling con questo tipo di sonorità tende a crescere col tempo, perciò se volete giudicarlo concedetegli almeno 3-4 ascolti. Detto ciò, va subito notato come si tratti di un album piuttosto impegnativo, con 5 pezzi su 10 di durata compresa tra i 7 ed i 10 minuti: ovviamente il rischio è che queste canzoni siano noiose, poco originali, poco vitali. In questo caso specifico, è impressionante notare come, eccezion fatta per "The Reincarnation Of Benjamin Breeg", gli altri brani in questione rispondano perfettamente a requisiti di fluidità, carica emotiva e potenza sonora. "The Reincarnation" non è un brutto pezzo, ma per goderlo appieno va ascoltato a volumi alquanto pieni: solo allora, e con un occhio al testo, riesce ad esprimere il suo potenziale, pur rimanendo comunque vincolato ad alcuni "stereotipi" sonori che ne minano l'originalità. I Maiden fanno nuovamente ricorso a sonorità timbricamente cupe, come è stato per "Dance Of Death", con accenti melodici derivati dall'esperienza solista di Dickinson (specialmente dei tempi di "Accident Of Birth"), ponendosi come sempre in una situazione di continuità evolutiva rispetto alle produzioni precedenti. Per dirla più terra-terra, se cercate ancora "The Number Of The Beast" vi consiglio di tornare indietro di una ventina d'anni, perchè nel 2006 gli Iron Maiden sono meno diretti, più articolati e complessi, più maturi, e scrivono pezzi che negli anni '80 non concepivano nemmeno. Una canzone come "For The Greater Good Of God", che risente apertamente degli ultimi 5 album scritti, è una perla di potenza e melodia che vent'anni fa sarebbe stata impensabile. Dettaglio tutt'altro che indifferente, "A Matter Of Life And Death" è un disco pieno di variazioni di tempi e melodie, in cui l'inizio di un pezzo nulla ha del suo prosieguo: qualcosa è prevedibile; tutto il resto, almeno ai primi ascolti, tende a cogliere l'ascoltatore impreparato di fronte ai cambi che si susseguono con una naturalezza disarmente. Nicko si mostra in stato di grazia, potente ed incisivo come poche volte, e molto più versatile che nei lavori recenti, mentre le chitarre di Smith, Gers e Murray si rincorrono di continuo fornendo ciascuna il proprio sostegno portante per l'intera architettura dei pezzi: un lavoro egregio di composizione, che dà vita ad assoli lunghi decisamente esaltanti, mentre il solito signor Harris costituisce l'impalcatura fondamentale, il collante che tiene unita tutta la struttura. Bruce mostra qualche cedimento qua e là, in effetti: l'età comincia ad esserci, e non ci si può aspettare che la sua voce non ne risenta; nonostante ciò, la capacità di interpretare i pezzi è impressionante, tanto che la stessa voce che inizia a tradirlo viene sfruttata, se ci si degna di considerare i testi, proprio per dare maggior enfasi al contenuto dei brani. A fine ascolto, rimane la polemica: molti verranno a dirmi che i Maiden sono morti; da parte mia, aspettavo un disco così da parecchio tempo.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Dhoa1

DARK HORIZON OPEN AIR 2020
Gartenfelder Strasse 28 - Spandau, Berlino

Il weekend partito il 10 luglio era stato pensato per il Castle Party di Bolkow (Polonia) che pareva avrebbe avuto luogo nonostante tutta la situazione relativa al coronavirus. Anche il Castle Party ha infine rimandato all'anno prossimo come cosi tanti altri fest...

Jul 22 2020

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web