You are here: /

HELLSTORM: THE LEGION OF THE STORM

data

26/05/2004
75


Genere: Thrash Black
Etichetta: Autoproduzione
Anno: 2003

Attivi nell'underground italiano dal lontano 1995, i milanesi Hellstorm fanno parte di quella schiera di band fedeli agli stilemi del thrash più selvaggio appartenente agli anni '80, influenzati da lavori essenziali come "In The Sign Of Evil", "Rotting" o "Infernal Overkill"; "The Legion Of The Storm", più che essere un demo, è un vero e proprio full-length autoprodotto di undici brani, legati da un concept mitologico piuttosto efficace, e dimostrano come il trio meneghino ci sappia davvero fare. Dopo una tenebrosa intro veniamo accolti da una doppietta di apertura notevole, cioè "Killed Equilibrium" e "Under A Stormy Sky", vere e proprie gemme di grezzissimo thrash black, nelle quali spiccano il violento drumming, il distortissimo basso di Ares e le sue vocals strappabudella, che sembrano più urla di agonia che linee vocali; durante il corso dell'album la tensione non viene mai a mancare, e gli Hellstorm tengono fede alle promesse ricompensandoci con altri stilettate come "The Cursed Circle", l'ottima "Doomed By The Moon" e "Shadows Of Unknown". Dal punto di vista tecnico la band è dotata al punto giusto, forse a livello di riff si poteva fare qualcosa di meglio, ma il feeling e l'attitudine compensano al 100% ogni qualsivoglia difetto; peccato che la produzione sia forse un po' troppo grezza, dando poco risalto alla potenza bellica del malefico trio...siamo comunque su livelli più che buoni, sia chiaro, ma visto il tempo impiegato a registrare il tutto si poteva forse aggiustare il tiro in fase di mixaggio, ma va bene lo stesso. Hellstorm, senza dubbio una garanzia per chiunque sia affamato di sonorità genuinamente estreme e anni '80, questi tre suonano dal 1995, vediamo di supportarli a dovere...

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Appunti01

IN MOURNING
Monk Club - Roma

Quello appena trascorso è stato uno dei weekend tra i più impegnativi della stagione finora trascorsa: Venerdì 4 maggio i Godflesh, Sabato 5 Lili Refrain, e Domenica 6 ci siamo trovati a dover scegliere tra i concittadini Inferno, oppure il tri...

May 19 2018

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web