You are here: /

HAWTHORNE HEIGHTS: IF ONLY YOU WERE LONELY

data

01/03/2006
69


Genere: Emocore
Etichetta: Victory Records
Anno: 2006

Ancora Victory Records, ancora emocore. Stavolta tocca agli Hawthorne Heights tornare a farsi vivi dopo il sufficiente debutto “The Silence In Black And White”; da allora sono passati due anni, migliaia di copie vendute e centinaia di shows suonati. Era lecito dunque aspettarsi una crescita sotto tutti i punti di vista, ed è bene dire subito che “If Only You Were Lonely” ci consegna una band più coesa, decisamente più padrona dei propri mezzi e a suo agio nel coniugare melodia e aggressività senza mai esagerare da entrambi i versanti. Il debut album era infatti troppo, troppo ancorato a certi stilemi che stavano già cominciando a prendere piede con fermezza nella scena musicale statunitense, vedi Atreyu e compagnia; le buone idee non mancavano, quello che mancava era la personalità e la voglia di andare un pizzico oltre, cosa che stavolta riesce ai cinque, seppur con qualche riserva. L’album si apre alla grande con due pezzi ricchi di pathos e davvero memorabili, “This Is Who We Are” e “We Are So Last Year”, che gireranno ad infinitum nel vostro stereo/lettore mp3 per via di una costruzione semplice e di ritornelli magistrali, che riescono a forgiare alla lontana un trademark nel quale riconoscere già i passi di una buona evoluzione. Partenza in quarta dunque, che rallenta clamorosamente nel corso del platter purtroppo. I brani seguenti, se si escludono le ottime “Saying Sorry”, “Pens And Needles” e “Where Can I Stab Myself In The Ears”, non riescono a mettersi alla pari con il resto e comunque buoni non spiccano il volo e rimandano alle sensazioni di deja-vu già presenti in “The Silence In Black And White”. Gli Hawthorne Heights sono cresciuti, non poco, ma la strada per i grossi meriti è ancora lontana. Una sufficienza piena e abbondante non gliela leva nessuno, ma azzardare qualcosa in più sarebbe incauto. Vi aspettiamo al terzo album. (come avrete notato, l'album si presenta con due diverse copertine. La tracklist e il restante contorno è identico in entrambe le versioni)

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Flyer

GOBLIN REBIRTH
Killjoy - Roma

Assistere ad un concerto il 23 luglio scorso durante il post covid è stato veramente un evento raro per gli amanti della musica. A ciò aggiungasi: locale all'aperto (Killjoy) con tanto di brezzolina rinfrescante, possibilità di cenare grazie ...

Aug 12 2020

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web