You are here: /

FLESHGOD APOCALYPSE: AGONY

data

30/08/2011
75


Genere: Symphonic Death Metal
Etichetta: Nuclear Blast
Distro: Warner
Anno: 2011

'Oracles' non poteva passare inosservato, ma onestamente mai avremmo immaginato che avrebbe attratto l'attenzione della Nuclear Blast. I più maligni potrebbero pensare che abbiamo appena perso una band italiana cazzuta in cambio di un nuovo clone dei Dimmu Borgir, mentre i più ottimisti, invece, potrebbero vedere nei nostri un approdo, in linea con la recente scoperta, da parte della NB, delle band "peculiari", vedasi Graveyard o Mayan. Decidete voi da che parte stare. Intanto le immense orchestrazioni ci salutano all'ingresso, per poi avvolgerci nella violenza di "The Hypocrisy", brano che ci introduce subito nel mondo di 'Agony': composizioni estreme e serrate, orchestrazioni deliziose. Possiamo dire che entrambe le anime del disco, quella metal e quella classica, limitano appositamente il proprio eclettismo per fondesi in una complementarietà riuscita, ma non sempre perfetta, ben concepita, ma spesso al limite del pacchiano ("The Violation"). Dal punto di vista 'metallaro', gli arrangiamenti ricordano un po' gli ultimi Hate Eternal soprattutto nel mood, ossia nello sforzo ossessivo di costruire strutture complicate e prive di elementi catchy, voragine in questo caso ampiamente compensata (e giustificata) dall'orchestra. Bella "The Imposition" con la sua intensa sinfonicità, e soprattutto l'immensa ed epica "The Betrayal", forte di magniloquenti orchestrazioni che aprono strada al grandioso mid tempo di "The Forsaking". Chiusura affidata alla malinconica title track, un breve brano per piano che non affascina come ci si aspetterebbe. Che dire, 'Agony' non è un disco di facile approccio. È conseguenza naturale di 'Oracles', solo con mezzi nettamente superiori. A volte indigesto, a volte estatico, a volte forzoso (soprattutto nei duetti vocali clean-growl), a volte armonico, è un disco che farà discutere parecchio, però ci sentiamo in dovere di dirvi che ce n'è di strada da fare prima del capolavoro.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Meshuggah

MESHUGGAH
Orion Club - Ciampino (Roma)

Gli inventori del djent metal finalmente vengono a sversare la loro furia iconoclasta e corrosiva nella capitale - 19 giugno scorso. Il fine settimana che ha preceduto il live degli svedesi è stato uno dei più impegnativi economicamente e logisticamente...

Jul 6 2018

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web