You are here: /

MAYAN: Antagonise

data

10/02/2014
65


Genere: Symphonic Death Metal
Etichetta: Nuclear Blast
Distro:
Anno: 2014

A costo di ripeterlo in ogni recensione in cui è presente: il growl di Maro Jansen non è niente di che, figuratevi che la maggior parte della figura la fa la produzione, già nel disco live degli Epica si sentiva bene la sua infima qualità. Comunque é lui che manda avanti la baracca anche qui dai Mayan, e quindi gli si permette tutto. 'Antagonise' è avanti rispetto all'esordio di questa band, che nasce come raccordo per ex componenti degli After Forever e qualche musicista degli Epica. Sul death metal sinfonico ci stanno mangiando, bevendo e defecando i Fleshgod Apocalypse, quindi non vediamo perché anche altri non possano ispirarsi e abusare di tastiere e orchestrazioni. Qui si va a metà della velocità rispetto agli autori di 'Labyrinth' e alla minore pesantezza corrisponde una maggiore varietà di registri. Motivo d'orgoglio per noi italiani è la presenza della soprano Laura Macrì (origini meridionali?), che colora alcune tracce con la sua splendida voce, su tutte "Insano", completamente in italiano. Contiamo già due cantanti, ma non dimentichiamo che i ritornelli e le voci pulite maschili sono opera dell'ex cantante dei Metalium, che ha anche un timbro epico, tuttavia non condividiamo tutta questa segmentazione, a tratti esasperata e spesso scontata. Si parte molto bassi, con "Bloodline Forfeit", un riff da quattro soldi, ritornellone power, bridge prog metal. Pian piano il tiro si aggiusta, il succo rimane quello e per chi conosce i Dimmu Borgir da 'Puritanical Euphoric Misanthropia' in poi nessuna sorpresa, il cuore è preso da lì, mischiato a un immaginario molto power metal. Un ascolto distratto è quello che serve, perché se si va a indagare nei particolari, ci si ritrova in mano un pugno di mosche e un metal abbastanza superficiale e d'impatto, che non lascia molto. Sentire scomodare i Therion è davvero eccessivo.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Meshuggah

MESHUGGAH
Orion Club - Ciampino (Roma)

Gli inventori del djent metal finalmente vengono a sversare la loro furia iconoclasta e corrosiva nella capitale - 19 giugno scorso. Il fine settimana che ha preceduto il live degli svedesi è stato uno dei più impegnativi economicamente e logisticamente...

Jul 6 2018

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web