You are here: /

EDENBRIDGE: Shangri-La

data

30/09/2022
73


Genere: Symphonic Metal, Power Metal
Etichetta: AFM Records
Distro: Audioglobe
Anno: 2022

Sono undici gli album realizzati dal combo austriaco dal momento della loro costituzione, avvenuta nel 1998, ad oggi. Arne Stockhammer in arte "Lanvall" e il soprano Sabine Edelsbacher appaiono uniti più che mai con il primo alle prese con chitarre, tastiere e tutto ciò che concerne songwriting, orchestrazioni e produzione; un perfezionista insomma, sempre più rivolto alla ricerca di melodie che sappiano esaltare la combinazione tra power metal e symphonic con un carattere prog assai accentuato come si evince in particolare con “At The First Light” e la suite conclusiva “The Bonding (Pt. 2)” certamente di non immediata assimilazione specie quest'ultima. La voce di Sabine appare in controtendenza rispetto ai precedenti episodi dove spiccavano i passaggi da tonalità alte a basse e viceversa, stavolta tende a mantenere registri meno enfatici, un aspetto che comunque non interferisce più di tanto sulla qualità del prodotto come sempre buona, ottima a tratti come in particolare in "The Call Of Eden" e “Somewhere Else But Here” due pezzi power melodic dal tocco pomp, molto diretti in linea con il loro stile, in "The Road Of Shangri-La" il rock torna ad assumere connotati sinfonici con qualche reminiscenza orientaleggiante, non proprio eccelsa. Se necessitate comunque una bella iniezione di energica freschezza ecco qui per voi servite su un piatto d'argento “Freedom Is A Roof Made Of Stars” e “Hall Of Shame” dal notevole guitar work anche in fase solista e bella presenza delle tastiere. L'unico pezzo sottotono risulta "Arcadia (The Great Escape)" un po' carente come ispirazione in cui Sabine appare non proprio all'altezza, meglio “Savage Land” più riflessiva in cui la chitarra acustica si associa con gli strumenti a fiato. Un lavoro, questo 'Shangri-La' che mostra gli Edenbridge in un momento sicuramente di ottima forma tencica e più che apprezzabile compositiva, si denota una maggiore varietà nello stile nonostante qualche passaggio non particolarmente originale qua e là lo si percepisce ferma restando l'indubbia efficacia delle composizioni analizzandole in particolare dal punto di vista melodico.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Appunti01

HYPOCRISY – SEPTICFLESH
Orion - Ciampino (Roma)

Primo grande evento della stagione concertistica autunnale della capitale e quale migliore occasione per assistere al set di due band che, in maniera diversa, hanno fatto la storia del genere estremo. "Apertura delle danze" riservata ai finlandesi Horizon I...

Nov 22 2022

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web